• Google+
  • Commenta
31 gennaio 2012

Polemiche tra i capigruppo Angelica e Cintolo sulla questione Università

Sasà Cintolo, capogruppo della lista Dipasquale Sindaco, si esprime sul caso dell’Università di Enna, subito dopo le lamentele di Filippo Angelica, capogruppo dell’UdC, riguardo la mancata convocazione alla conferenza dei capigruppo, cui avrebbero dovuto presenziare i rappresentanti del Consorzio Universitario e degli Studenti.

Cintolo asserisce che nella conferenza si è discussa la problematica dell’Università con l’intento di stabilire un’ulteriore convocazione nella quale si sarebbero individuate le modalità di convocazione dei rappresentanti del Consorzio collegialmente.

Replica Angelica, sottolineando il suo esercizio, conferitogli dal mandato elettivo, con cui può chiedere la convocazione alla conferenza dei capigruppo sulle problematiche universitarie, in qualità di capogruppo consiliare e ai sensi dell’art. 12 del regolamento comunale: «A questo punto dopo le nuove dichiarazioni di Cintolo, debbo pensare che c’è la volontà di non mettermi nelle condizioni di poter rappresentare i cittadini, altro che democrazia caro collega Cintolo.

Con questo modello culturale non va da nessuna parte, non si può condannare un consigliere solo perché vuol fare chiarezza su un argomento che sta diventando un macigno per la nostra città, perché non dimentichiamo che i soldi che investiamo sull’università provengono dalle tasche dei contribuenti, e sappiamo benissimo che di questi tempi pensare di non legare gli investimenti che facciamo con obiettivi ben precisi e tangibili è un rischio che non possiamo più correre.

È mia intenzione interessare il sindaco Dipasquale su questa questione, sono certo che lui farà chiarezza.».

Google+
© Riproduzione Riservata