• Google+
  • Commenta
3 gennaio 2012

Tubercolosi alla facoltà di Medicina di Torino

Ci è voluta un’inchiesta della Procura di Torino per far luce sui cinque malati di tubercolosi e 25 studenti positivi al batterio della tbc (il 18,12 per cento, ovvero 25 su 138 persone controllate sui 163) del corso di Laurea in Medicina a Torino.

Epidemia colposa secondo il procuratore Raffele Guariniello. Nel registro degli indagati sono finiti anche, per ipotesi di reato di disastro, epidemia e lesioni colposi il preside della Facoltà di Medicina di Torino Ezio Ghigo e il presidente del corso di laurea di Medicina Interna Rossana Cavallo.

L’inchiesta è scattata dopo che una studentessa infetta è stata ricoverata all’ospedale Amedeo di Savoia per tubercolosi, tirocinante del canale A del corso di medicina interna presso l’ospedale Molinette.

La ventiduenne si era recata in ospedale dopo aver iniziato a tossire emettendo sangue dalla bocca. Anche il fidanzato e i familiari della ragazza si sono sottoposti alla profilassi medica per evitare il contagio della tubercolosi.

Al momento per il preside della Facoltà di Medicina e il presidente del corso di laurea in Medicina Interna si prospettano cinque anni di carcere. In particolare, Ghigo nel 2001 non si oppose al mancato vaccino anti tubercolosi agli studenti.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata