• Google+
  • Commenta
10 febbraio 2012

Brianza, in arrivo la prima scuola di arredo

Siamo ai dettagli per la nascita della prima Università italiana del mobile.

La scuola dedicata agli studi sull’arredo è ormai in procinto di vedere la luce. Nascerà in Brianza, per iniziativa della Federiegno Arredo.

Il Convegno “Fare impresa durante la tempesta”, tenutosi mercoledì scorso nella sede di Bellotti di Cermenate, ha costituito l’occasione giusta per il lancio del progetto, che promette di entrare a pieno titolo tra le novità più interessanti dell’arredo italiano in questo inizio 2012.

La conferma arriva per bocca del dg di Federiegno, Giovanni De Ponti, il quale ha espresso tutta la propria soddisfazione in merito al varo di questa iniziativa ed ha precisato quelli che saranno  i punti più importanti del progetto.

Il piano didattico consterà di diversi percorsi, il primo dei quali godrà del finanziamento regionale e vedrà coinvolti studenti provenienti dalle scuole medie.

L’università prevederà, in particolare, corsi della durata di cinque anni che apriranno ai giovani le porte di una specializzazione biennale; quest’ultima offrirà poi ai più dotati l’opportunità di notevoli sbocchi lavorativi in ambito nazionale e soprattutto internazionale.

L’annotazione più rilevante concerne gli stessi imprenditori dell’industria del mobile; a quanto pare, infatti, loro stessi saranno chiamati a mettere a disposizione dell’università le proprie conoscenze e competenze nel campo, improvvisandosi docenti in modo da indirizzare il percorso delle “nuove leve” nella maniera migliore.

De Ponti ha infatti sottolineato innanzitutto la grande importanza che la Federiegno intende conferire alla formazione, partendo dal presupposto secondo cui “questo progetto è il frutto di una ricerca sui fabbisogni formativi nata tre anni fa e che ha coinvolto 200 nostre imprese.

Per questo – ha proseguito – , in accordo con Regione Lombardia e Confindustria, abbiamo pensato di far sorgere al confine tra la Brianza comasca e monzese una scuola che diverrà operativa nel 2013, in cui siano gli stessi operatori del legno a formare i ragazzi che poi diverranno i loro dipendenti.

Appuntamento dunque al prossimo meeting di “Conversazioni Imprenditoriali” a Rimini, dove avrà luogo la presentazione ufficiale del progetto.

Google+
© Riproduzione Riservata