• Google+
  • Commenta
9 febbraio 2012

Workshop a Catania con SiCon 2012

 

Dal 9 all’11 febbraio, l’Hotel Villa Diodoro di Taormina ospiterà  la III edizione del workshop nazionale Siti contaminati. Esperienze negli interventi di risanamento, organizzato dai gruppi di Ingegneria sanitaria-ambientale delle Università di Catania, Brescia e La Sapienza di Roma.

Si relazionerà su quanto è stato realizzato fino ad oggi in riferimento al campo delle bonifiche ambientali, con una particolare attenzione nei riguardi degli aspetti tecnico – operativi verranno illustrati i casi principali di studio del risanamento e della messa in sicurezza dei siti contaminati. Verranno inoltre presentati i risultati odierni della ricerca scientifica dedicata specificamente al trattamento del suolo, delle acque sotterranee e dei sedimenti contaminati.

Venerdì 10 febbraio, alle ore 11, sarà svolta una tavola rotonda dal titolo Controlli ambientali e accertamenti illeciti nell’attività di bonifica dei siti contaminati: parteciperà la delegazione della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul Ciclo dei Rifiuti; saranno presenti il Presidente On. Gaetano Pecorella, i deputati del Pd Alessandro Bratti e Daniela Mazzuconi, i senatori del PdL Dorina Bianchi e Gennaro Coronella, l’On. Mauro Libè dell’UdC,  i consulenti Anacleto BusàLaura D’AprileFabio Vaccaro e Luigia Spinelli, il consigliere parlamentare Mauro De Marco e il documentarista parlamentare Enzo Montecchiarini.

Rodolfo Napoli dell’Associazione Nazionale di Ingegneria Sanitaria-Ambientale (Andis) coordinerà le relazioni.

Il workshop è stato aperto stamattina alle 9 con le presentazioni dei tre componenti della Direzione Scientifica nonché Professori Ordinari di Ingegneria Sanitaria – Ambientale presso le Università La Sapienza di Roma, di Brescia e di Catania:  Maria Rosaria BoniCarlo Collivignarelli e Federico Vagliasindi.

Le attività sono state promosse in collaborazione con l’Andis e il Gruppo italiano di Ingegneria Sanitaria – Ambientale (Gitisa), con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare, della Commissione Fulbright, della Regione Siciliana, della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Messina, di Confindustria Sicilia, dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpa), degli ordini degli Ingegneri delle provincie di Palermo e Agrigento e dell’Ordine regionale dei Geologi di Sicilia.

Il programma completo dei seminari è disponibile sul sito:

http://www.agendabda.unict.it/allegati/seminario_convegno/820.pdf

Google+
© Riproduzione Riservata