• Google+
  • Commenta
24 marzo 2012

Giro di vite nell’Università di Palermo

Uno dei ricordi estivi più frequenti è sicuramente il vino fresco, il vino fresco con le percoche tagliate a fettine e inzuppate nella tavola calma del bicchiere. Il vino partecipe di ricette e dolci, si trova nelle cucine prestigiose della mediterraneità, nei campi coltivati a olivi e grano.

E se c’è un ambito che meglio può informare sulla vita, questo è la Facoltà di Agraria, in cui la Regione Sicilia nell’Università di Palermo ha organizzato un ciclo di seminari “La ricerca viticola ed enologica”, realizzatasi da Ottobre 2011 a Maggio 2012.
Agli studenti che parteciperanno ai Seminari sul “Sistema Vitivinicolo”, saranno attribuiti 3 Crediti formativi universitari.

A diffondere le competenze nello sviluppo vitivinicolo è stato Ettore Barone, Direttore del Dipartimento Colture Arboree,  che ha reso partecipi i giovani laureandi nella ricerca di metodi e competenze migliori nella cura delle viti e del vino.

Il prossimo 13 aprile si terrà, invece, un seminario su “il marketing del vino” , che sarà svolto da Diego Planeta – storico presidente dell’istituto Vitee vino della Regione, ad oggi presidente di Assovini e della più grande cantina sociale siciliana, la Settesoli –  sempre coerente con l’idea di base che si concluderà in data 4 maggio 2012.

L’offerta formativa permette ai laureandi a un approccio di tipo teorico e pratico al mondo del sistema viti-vinicolo, in particolare all’accesso a quello che è un mercato concorrenziale quale è quello del vino, soprattutto in Italia.

Recenti dati, aggiornati al dicembre 2011,  hanno dimostrato che le esportazioni di vino italiano imbottigliato sono cresciute del 7% acquisendo un valore di 3.4 miliardi di euro raggiungendo il record per i paesi importatori, gli USA.

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata