• Google+
  • Commenta
25 marzo 2012

Scuola evacuata: spray urticante per evitare il compito

I vigili del fuoco, il personale del 118 e la polizia sono intervenuti ieri mattina intorno alle 10 all’istituto alberghiero Frisi di Milano, via Cittadini, in zona Quarto Oggiaro, dopo che la custode aveva sentito un forte odore acre all’interno della struttura.

Circa 200 alunni sono stati evacuati dalla scuola, per paura che sostanze tossiche fossero fuoriuscite da qualche impianto.

Decine di loro hanno lamentato nausea, bruciore agli occhi e alla gola. Sono 9 complessivamente gli studenti accompagnati per accertamenti al pronto soccorso con problemi respiratori: tre all’ospedale Sacco, altrettanti all’ospedale di Bollate, due a Niguarda e uno a Garbagnate.

Oltre ai vigili del fuoco e a una decina di ambulanze, è intervenuto anche il nucleo batteriologico-chimico, che ha fatto scattare il protocollo antrace ed ha effettuato le verifiche del caso. Queste non hanno rivelato problemi agli impianti, nè la presenza di sostanze chimiche o batteriologiche. L’ipotesi più probabile è che alcuni studenti abbiano spruzzato uno spray al peperoncino per evitare un compito di matematica.

«Speriamo non sia così – commenta il preside, Luca Azzoliniperché se troviamo il responsabile e scopriamo che è stato davvero questo il motivo, gli faremo fare un compito di matematica ogni giorno, da qui fino alla fine dell´anno».

 

Google+
© Riproduzione Riservata