• Google+
  • Commenta
29 aprile 2012

Ecuador: 14 università chiuse per scarsa qualità accademica

Ecuador
Ecuador

Ecuador

Professori, studenti e dirigenti non riuscivano a credere ai propri occhi ma il cartello affisso davanti al cancello di quattordici università in Ecuador la scorsa settimana parlava chiaro: “Università chiusa per mancanza di qualità accademica”. Ad apporre i sigilli è stato il Comitato di Valutazione, riconoscimento e qualità (CEAAES) istituito dal presidente dell’Ecuador Rafael Correa, che ha definito l’iniziativa “un evento storico, coraggioso e di grande significato per il futuro del paese”.

Sin dalla sua elezione, nel 2006, Correa ha fortemente criticato il sistema universitario dell’Ecuador, ritenuto da molti il più debole dell’America Latina. Nel 2009, il CEAAES ha valutato settanta università ecuadoriane, verificando il numero degli studenti e degli insegnanti, la qualità della ricerca, la gestione amministrativa e le infrastrutture accademiche. Al termine della valutazione, il comitato ha stilato una classifica nazionale, raggruppando gli atenei in cinque livelli.

Quest’anno, le quattordici università che erano in fondo alla classifica sono stata oggetto di una nuova verifica e, non avendo raggiunto un livello minimo stabilito dal CEAAS, sono state chiuse per legge. Al momento della chiusura forzata, gli atenei avevano circa 10.000 studenti immatricolati: a loro, il governo ha offerto la possibilità di concludere gli studi presso la stessa università, sottoposta ad amministrazione straordinaria, oppure cambiare ateneo.

Il governo ecuadoriano ha difeso l’iniziativa, sottolineando come il processo di valutazione fosse necessario ed urgente: “Molte delle università chiuse non rispondevano neanche agli standard minimi di sicurezza – ha affermato Iván Borja, membro del CEEAS – mentre il personale accademico non aveva spesso nessuna preparazione universitaria o attitudine alla ricerca scientifica”. Nel frattempo, per reclutare matricole migliori, le università pubbliche ecuadoriane hanno istituito per la prima volta un esame di ammissione: l’obiettivo, dunque, è quello di migliorare al più presto la qualità dell’istruzione superiore, intervenendo sulle istituzioni e sugli stessi studenti.

Google+
© Riproduzione Riservata