• Google+
  • Commenta
12 aprile 2012

La Cattolica e il test di Medicina che diventa una missione impossibile…

Ebbene si, per oltre 8mila aspiranti medici riuscire a sostenere il test d’ingresso alla facoltà di Medicina  dell’Università la Cattolica  si è trasformato in una vera e propria  missione impossibile!!

Quello che è accaduto ieri è un vero e proprio caso di mala amministrazione, di una capitale tanto bella quanto purtroppo spesso male organizzata e incapace a essere sempre pronta a dirimere eventuali imprevisti.

Anche se, riflettendoci bene, il test di Medicina era in programma già da tempo, le date e il luogo erano dunque note a priori..Infatti era risaputo che il luogo in cui si sarebbe svolta la prova scritta era  l’ERGIFE PALACE HOTEL,  e come anche alcuni vigili hanno affermato quella  ”è una zona in cui il caos è cronico”.

Ben 22chilometri di coda che hanno bloccato l’ Aurelia fino al bivio per Fregene.

A differenza di quanti molti farebbero, non intendo concentrare la mia attenzione sui vari dibattiti di quanto sia adeguata la Giunta o competente il Sindaco che non è riuscito a fronteggiare questa  situazione ed è incappato in una seconda ”Trony”…

Desidero piuttosto sottolineare la determinazione di tutti quei giovani studenti che hanno abbandonato le proprie auto o mezzi e si sono incamminati tra la confusione di clacson impazziti e una pioggia battente  e nel loro percorso tra volti di autisti arrabbiati e moto impazzite non hanno badato a nulla se non a raggiungere il loro obiettivo.

E questa voglia di non mollare anche quando il destino sembra esserti avverso, quando la natura ti è contro e tu decidi comunque di sfidarla che ha portato quei giovani studenti a raggiungere la metà,anzi l’inizio di una metà.

Molti ragazzi non sanno neppure se riusciranno a superare il test e certamente visto i posti disponibili ridotti un gran numero si vedrà costretto ad abbandonare il proprio sogno ma ciò nonostante potranno dire ”ci ho provato”. 

Tentare. Sempre.

Questo è il bellissimo messaggio che si può leggere  tra le righe di quanto accaduto a Roma un messaggio di speranza, sentimento indispensabile per vivere, è quello dei giovani studenti che si sono recati a piedi al concorso percorrendo metri e metri anzi chilometri perchè nonostante il futuro è colorato di nero per loro secondo statistiche, tg e giornali hanno tuttavia aspettative per  un futuro migliore.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy