• Google+
  • Commenta
29 aprile 2012

Università di Londra: Graça Machel direttrice della Scuola di Studi orientali e africani

Lo scorso 23 aprile, l’Università di Londra ha annunciato ufficialmente il nome della nuova direttrice della Scuola di Studi orientali e africani (SOAS): il prestigioso incarico sarà ricoperto da Graça Machel, attivista per i diritti civili, ex ministro dell’Istruzione del Mozambico e moglie di Nelson Mandela, storico presidente del Sudafrica.

Questo è un momento di grande orgoglio per tutta la SOAS – ha affermato il dott. Tim Miller, manager dell’Università di Londra – perché Graça Machel è una personalità unanimemente apprezzata per le sue lotte civili a favore delle donne e dei bambini africani: le sue battaglie e i suoi successi hanno ispirato molti dei nostri studenti”.

Graça Machel è nata in Mozambico, dove ha combattuto per l’indipendenza del paese ed è stata ministro dell’Istruzione dal 1975 al 1989: in pochi anni è riuscita a riformare il sistema educativo del paese, permettendo l’accesso all’istruzione primaria al 90% dei bambini (a fronte di una percentuale del 40% durante gli anni coloniali). Nel 1994, Machel fu invitata dal Segretariato delle Nazioni Unite a presiedere una commissione che valutasse l’impatto dei conflitti armati sui bambini: i suoi studi e le sue denunce hanno ispirato la creazione di un meccanismo di controllo dell’ONU sulle violenze perpetrate nei confronti dei giovani, sul reclutamento dei bambini-soldato e sugli attacchi indiscriminati alle scuole.

La Machel è stata anche tra i fondatori del Forum per le Donne africane, una network che sostiene l’istruzione e i diritti delle donne in tutto il continente africano. Assieme al marito Nelson Mandela, inoltre, Machel ha creato l’organizzazione Elders che riunisce numerosi leader politici mondiali impegnati nel promuovere buon governo, diritti umani e sviluppo nei paesi dell’Africa.

Graça Machel incarna un modello di donna ideale per tutti i giovani – ha affermato Paul Webely, professore della SOAS – la sua istruzione e il suo lavoro umanitario riflettono appieno i valori della nostra scuola e tutti noi siamo onorati di averla come direttrice”. Nel suo nuovo ruolo, la Machel presiederà le cerimonie di laurea e agirà come ambasciatrice della SOAS in tutto il mondo: una posizione dalla quale potrà continuare a difendere e sostenere i diritti civili e sociali delle popolazioni africane.

Google+
© Riproduzione Riservata