• Google+
  • Commenta
22 Maggio 2012

American University of Rome: laurea ad honorem per Francesco Guccini

“Erano anni che sognavo di partecipare ad una cerimonia come questa con questo cappelletto”.

Cosi ha esordito il grande cantautore italiano nella cerimonia di laurea tenutasi ieri pomeriggio a Roma, nell’ateneo romano dell’università americana.

Insieme ad altri neo dottori, Francesco Guccini ha ricevuto quest’importante riconoscimento per aver composto canzoni amate da tutte le generazioni. Questo il motivo principale per cui il presidente dell’universita’, Andrew Thompson, ha deciso di concedere il titolo di laurea all’artista emiliano.

Il rettore ha con orgoglio elogiato Guccini : “Parliamo di canzoni che sanno raccontare con poesia, ironia e rabbia le piccole e le grandi storie dei nostri tempi. Con la musica lei ha anche portato un pezzo di America in Italia. Siamo quindi felici di accoglierla nella nostra famiglia”.

Onorato della preziosa laurea attribuitagli, Francesco Guccini,  ha spezzato l’emozione del momento raccontando con simpatia e sarcasmo la sua prima interazione con gli americani, in tempo di guerriglia : “Il mio primo incontro con gli Stati Uniti  e’ stato nell’ottobre 1944, quando fummo liberati dagli americani. I tedeschi erano gia’ andati via e ricordo questi soldati che ci riempirono di cioccolata, caramelle e chewing-gum, che ingoiai perche’ non sapevo cose fosse ! (..) Poi alla fine degli anni ’50 arrivò dagli States il miracolo del rock’n’roll”. 

Titolo del tutto meritato insomma, non solo per l’originalità e l’emotività delle sue composizioni, per i meravigliosi 22 album prodotti, ma anche per aver  insegnato ai giovani dell’Universita’ americana di Bologna un mese all’anno i suoi aneddoti in merito a musica e scrittura.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata