• Google+
  • Commenta
31 maggio 2012

Applausi all’Università di Pechino per Giorgio Armani

Gli esordienti di oggi hanno molti più problemi perché è già stato fatto tutto, si rischia di ripercorrere le strade altrui.

Questa una delle più rilevanti osservazioni che il grande stilista nostrano, Giorgio Armani, ha esibito con fascino e charme che lo contraddistinguono ieri, in un aula gremita di menti giovani e curiose dell’Academy of Art e Design di Pechino.

Alla Tzinghua University, Armani non ha fatto altro che diffondere messaggi di speranza, di incoraggiamento verso quei ragazzi che intendono perseguire una carriera nel mondo della moda ma con altrettanta obiettività, il re dell’abbigliamento, ha messo in luce anche le difficoltà nelle quali è facile inciampare, al giorno d’oggi.

Non solo come già detto, risulta difficile non riproporre qualcosa che è “già stato fatto” , ma entrare nella testa delle donne e del modo in cui le persone desiderano vestirsi è qualcosa di empatico e complicato, che purtroppo non insegnano nelle grandi scuole competenti in materia. Ma, sempre sulla scia dell’obiettività d’altro canto Armani sostiene che : le prestigiose scuole di moda però insegnano che ci sono delle regole da seguire e anche questo è molto importante!

I Giapponesi più che del lato spirituale del lavoro pare abbiano posto domande in merito ai segreti che consentono di far bei soldi a chi ha un talento da stilista! E la risposta dell’interessato è da riproporre interamente per iscritto: Guadagnare molto con questo lavoro? Se i soldi vengono, bene, altrimenti pazienza perché in ogni caso avrete non solo momenti di gioia sfolgorante e tante soddisfazioni ma non mancheranno le delusioni e i grandi dolori.

 Non bisogna dunque creare abiti col desiderio di divenir milionari. Bisogna creare qualcosa che attragga senza troppa stravaganza e ricercatezza : questo consiglia lo stilista italiano!

Insomma la moda è passione,istinto,talento. Non esistono strategie standard per accrescere tramite questo mestiere il proprio conto in banca! Bisogna rendere il tratto dei propri bozzetti riconoscibile, andando alla ricerca della semplicità e proprio all’insegna di questo messaggio Giorgio Armani ha inaugurato la sua conferenza asserendo che:  per fare una vera rivoluzione basta una cosa semplice che funziona davvero!

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata