• Google+
  • Commenta
28 Maggio 2012

Vasco Rossi sta per tornare, più buono o più cattivo sul palco?

Vasco Rossi sta per tornare
Vasco Rossi sta per tornare

Vasco Rossi sta per tornare

Vasco Rossi sta per tornare: una notizia di quelle con la N maiuscola.

Vasco Rossi tornerà presto a stupirci. Potremo ascoltare ancora la sua voce esaltante che si diffonde dal palco e  come un tornado influenza la folla ubriaca di rock italiano.

Lo ha affermato lui stesso, Vasco, in uno dei suoi post sul noto social network facebook. “In ogni caso ci tengo a precisare che – scrive Vasco Rossi1)Io non sono andato in pensione, 2) Non mi sono messo a parlare male di tutti i miei colleghi, 3) Non sono “messo un po’ male … ma fortunatamente sono guarito completamente da tre malattie mortali” e ancora continua “Mi prendo sei mesi sei di recupero …. poi tornerò a stupirvi ….”.

Non si è affatto fermato il celebre rocker di Zocca, vuole tranquillizzare i suoi fan  e forse anche ribattere, come si evince dai post, a qualche affermazione allusiva di qualche “personaggio”, con lui forse non in troppa sintonia.

Il provoca(u)tore, come lui stesso si è più volte definito, parla e discute sempre su facebook, sull’operato e sull’etica della televisione, quella che in passato non esitò a criticarlo e a etichettarlo come persona sregolata.

Parlando di mass media e tv, il Blasco, si riappropria un po’ delle sue origini, quando durante la sua gioventù, fondò una radio libera, Punto Radio, destinata al pubblico dell’Appennino tosco-emiliano.

Qui Vasco Rossi fu il conduttore di un programma che ebbe un grande successo, “Il Muretto”, dove sviluppò un innovativo (negli anni settanta) e attivo contatto con gli ascoltatori trattando tematiche molto importanti come la vita e la filosofia, proprio come sta facendo ora nella sua pagina ufficiale di facebook.

“Vi parlerò della televisione che deve diventare consapevole di essere uno strumento potentissimo per influire sulle menti e sui pensieri sulla cultura delle genti . quindi deve darsi delle regole etiche come quelle di ippocrate per i medici e diventare lo strumento fondamentale per educare e fare crescere l’umanità” – scrive il rocker italiano.

Da queste parole si emerge come Vasco non abbia mai perso quella natura di informatore e non monitore, che ha contraddistinto la sua turbolenta ma spettacolare vita.

Google+
© Riproduzione Riservata