• Google+
  • Commenta
27 maggio 2012

Cile: tutto pronto per il nuovo censimento del mare

Nel 2010, grazie al lavoro decennale di migliaia di ricercatori provenienti da ottanta Paesi, si è potuto realizzare una delle più grandi conquiste scientifiche della modernità: il censimento mondiale della vita marina. I dati rilevati da circa 2700 ricercatori in 540 spedizioni in tutto il mondo hanno dimostrato l’esistenza di 250.000 specie animali marine, di cui 6000 completamente sconosciute.

Tra i vari Paesi impegnati nello studio della vita marina, il Cile si è particolarmente distinto per lo sforzo economico e scientifico profuso: la delegazione cilena, infatti, era composta da 23 ricercatori, tra cui il prof. Víctor Gallardo, oceanografo dell’Università di Concepción e vice presidente del progetto di studio. Gli entusiasmanti risultati del censimento hanno convinto Gallardo a realizzare una nuova ricerca, questa volta concentrata solo sulla vita marina presente nelle acque del Cile.

A partire dal 2013, dunque, un nuovo team di 62 ricercatori provenienti dalle università di tutto il mondo realizzerà il primo censimento delle acque cilene. Il progetto ha già ottenuto il sostegno economico di molte istituzioni oceanografiche e politiche, interessate agli aspetti scientifici e agli eventuali ritorni economici delle scoperte: secondo le prime stime, i costi totali assommano a 157 milioni di dollari Usa.

Tra gli obiettivi del progetto di ricerca, come ha ricordato il prof. Gallardo, c’è anche quello di creare un network internazionale di esperti oceanografici, attraverso una più stretta collaborazione tra le varie università coinvolte. Dopo uno studio di dieci anni delle acque del Cile, i risultati del censimento e i campioni prelevati andranno a costituire un’ingente mole di materiale informativo che sarà reso pubblico nei musei e nei centri oceanografici di tutto il mondo.

Google+
© Riproduzione Riservata