• Google+
  • Commenta
25 Maggio 2012

Harvard beffato dal suo ex alunno Unabomber

Le rimpatriate tra vecchi compagni di corso sono quasi sempre piacevoli: sapere che fine ha fatto il secchione, quanti figli ha avuto la bellona di turno, quale lavoro è riuscito a trovare quello che copiava sempre agli esami senza mai farsi scoprire… Quasi però, perché non deve essere stato affatto piacevole per i laureati del 1962 di Harvard scoprire che alla rimpatriata avrebbe voluto partecipare anche… Unabomber.

Ted Kaczynski è conosciuto negli USA per essere stato un serial-killer bombarolo a cui è stata data la caccia per quasi vent’anni, dal 1978 al 1995. In quegli anni Kaczynski inviò 16 bombe a diversi obbiettivi, tra cui università e compagnie aeree, causando la morte di tre persone ed il ferimento di altre 23: per questi motivi i media gli diedero il soprannome di Unabomber.

L’indagine per la sua cattura è stata una tra le più costose nella storia del FBI: ad incastrarlo furono la moglie ed il fratello che riconobbero la sua scrittura nell’articolo che egli inviò al New York Times ed al Washington Post, intimando di pubblicarlo in cambio della conclusione dei suoi atti terroristici. Nell’articolo, noto anche come Manifesto Unabomber, egli spiegava le ragioni dei suoi attentati, estremi ma necessari per attirare l’attenzione sulla progressiva perdita dei diritti e delle libertà umane causata dalle moderne tecnologie operanti su scala internazionale.

Prima di iniziare la sua attività da bombarolo, Kaczynski, considerato un bambino prodigio, venne ammesso appena sedicenne ad Harvard in cui conseguì una laurea in Matematica nel 1962. In seguito ottenne un Dottorato sempre in materie scientifiche nell’Università del Michigan ed a 25 anni divenne Professore associato all’Università di Berkeley da cui si dimise due anni dopo.

Quando quest’anno la Harvard Alumni Association ha deciso di organizzare una rimpatriata tra i laureati del 1962 inviando moduli di partecipazione a tutti gli invitati tramite mail in cui si chiedeva che fine avessero fatto, anche Kaczynski ha deciso di rispondere. L’attentatore ha così compilato il modulo:

Occupazione: prigioniero.

Indirizzo: penitenziario di massima sicurezza di Florence, Colorado.

Riconoscimenti: otto sentenze di ergastolo comminate dalla Corte distrettuale della California nel 1998

Le informazioni, come quelle di tutti coloro che hanno risposto all’invito, sono state inviate agli ex alunni. Una volta resosi conto di quanto accaduto, la Harvard Alumni Association, in forte imbarazzo, ha chiesto scusa “per l’eventuale angoscia causata” a tutti i partecipanti della rimpatriata. D’altronde non deve essere affatto divertente sedersi di fianco ad un serial killer in occasione di una cena tra ex compagni di classe, anche se questo, oltre quarant’anni fa, è stato il nostro vicino di banco e magari ci faceva pure copiare per l’esame.

Google+
© Riproduzione Riservata