• Google+
  • Commenta
16 Maggio 2012

Marco Malvaldi all’Università di Camerino

Si terrà mercoledì 16 maggio, alle ore 16, la Sala degli Stemmi del Palazzo Ducale di Camerino l’incontro con lo scrittore Marco Malvaldi organizzato nell’ambito dell’iniziativa Happy number – aperitivi di matematica dalla Scuola di Scienze e tecnologie, Piano Lauree Scientifiche Matematica, Sezione Mathesis di Camerino.

Marco Malvaldi è autore per Sellerio di una fortunata serie di gialli, tra cui La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008), Il re dei giochi (2010) e La carta più alta (2012). Protagonista dei gialli, a fianco di un quartetto di arzilli vecchietti capitanati dal verace nonno Ampelio, è un matematico pentito, Massimo “il barrista”, che grazie a una vincita al totocalcio ha aperto un bar nel fantomatico paesino di Pineta, rinunciando così al dottorato.

L’autore, ricercatore presso il dipartimento di Chimica Biorganica dell’Università di Pisa, parlerà sia dei suoi libri che, più in generale, delle motivazioni che stanno alla base della sua passione per la matematica. Che lui stesso descrive così: “A cosa serve sapere quanti siano i numeri primi, o calcolare numeri primi sempre più grandi? Che utilità può avere supporre che esistano dei numeri che siano la radice quadrata di numeri negativi? C’è vita su Marte? Alla terza domanda, per ora, non abbiamo risposta. Ma, per quanto riguarda le prime due, sì. E sono risposte molto lontane non solo dalle intenzioni di chi per primo ha pensato agli oggetti in questione, ma anche dai loro sogni più lisergici. Dall’economia alla fisica, all’ingegneria, la matematica rivela degli utilizzi assolutamente inaspettati, nati dalla voglia dell’uomo di giocare con quegli oggetti immutabili ed eterni che sono i numeri e le forme. E, se mai un giorno riusciremo a rispondere alla terza domanda, sarà proprio grazie al sapere nato da questi meravigliosi ed apparentemente inutili giochetti… “

 

Google+
© Riproduzione Riservata