• Google+
  • Commenta
10 maggio 2012

Verona, un venerdì dedicato alla bici

Venerdì 11 maggio ci sarà il campionato scolastico della ciclabilità 2012.

Volare come un uccello: ecco il sogno; correre sulla  bicicletta: ecco oggi il piacere. Si torna giovani, si diventa poeti“.
Questa è un famoso aforima, estratto dal libro “Bicicletta” di Alfredo Oriani, grande scrittore e storico italiano della seconda metà dell’Ottocento. Domani Verona diventerà la città della bicicletta, togliendo per un giorno quest’appellattivo a Ferrara, famosa per i suoi mezzi a due ruote grazie ad un altro grande scrittore, Giorgio Bassani. Infatti, venerdì 11 maggio prenderà il via il campionato scolastico della ciclabilità 2012, organizzato dall’Amministrazione comunale per le scuole superiori cittadine, in particolare per gli istituti “Lavinia Mondin“, “Montanari“, “Giorgi” e i licei  “Fracastoro” e “Messedaglia“. Scopo della manifestazione è quello di diffondere l’uso della bicicletta tra i giovani e non solo. Si spera che i ragazzi, una volta tornati a casa, spingano i genitori ad abbandonare l’auto per la bicicletta.

Programma della mattina: gli operatori dell’Ecosportello conteranno il numero dei ragazzi che arriveranno a scuola in bicicletta. L’istituto che conterà il maggior numero di ciclisti riceverà un bonus da 3mila euro da spendere in progetti educativi oppure per l’acquisto di biciclette scolastiche. Contemporaneamente in Gran Guardia ci sarà l’esposizione delle foto per il concorso scolastico “La bici a Verona“. I ragazzi che hanno partecipato al concorso potranno rispondere al Bici quiz, organizzato dalla Ciclofficina, per ottenere il patentino del ciclista dalla Polizia Municipale. Al termine della mattinata verranno  premiati i ragazzi vincitori del concorso.
Un appuntamento da non perdere per l’ecologia, per la diminuzione delle polveri sottili, che a Verona superano livelli preoccupanti. Poi, un motivo in più, come dice Oriani, per tornare giovani e per diventare poeti.

 
Google+
© Riproduzione Riservata