• Google+
  • Commenta
1 giugno 2012

Sostanza anticancro dal papavero da oppio

Dal papavero da oppio (Papaver Somniferum) si estraggono differenti sostanze come la morfina che hanno un importante uso in medicina. Una di queste è la noscapina che sembrerebbe avere una funzione anticancro.

Questo è il risultato raggiunto dal gruppo di scienziati del dipartimento di biologia del Centre for Novel Agricultural Products di York (UK) in collaborazione con la multinazionale farmaceutica australiana GlaxoSmithKline.

 

Lo studio dal titolo “A Papaver somniferum 10-Gene Cluster for Synthesis of the Anticancer Alkaloid Noscapine” è consultabile su “Science”.

I ricercatori attraverso delle analisi trascrittomiche, cioè a livello genetico, sono giunti alla conclusione che la noscapina, un alcaloide estratto dal papavero, agisca come antitumorale influenzando processi biologici come l’ aggregazione di una particolare proteina, la tubulina e una forma di morte cellulare chiamata apoptosi.

La noscapina è il nome commerciale dell’ alcaloide C22H23NO7presente nell’oppio in percentuale del 5-10% ed è un sottoprodotto della produzione della morfina. Il suo nome originale “narcotina” è stato sostituito con il nome attuale per sottolineare la mancanza di azione narcotica. Inoltre, non crea dipendenza ed è già stato utilizzato in medicina come calmante per la tosse.

Maggiori conoscenze sul meccanismo di sintesi (“biosynthetic pathway”) della noscapina da parte del papavero potrebbero non solo essere determinanti per gli studi di settore ma potrebbero condurre ad una maggiore e migliore produzione commerciale di questa e simili sostanze.

 

Per consultare lo studio visitare il sito web: http://www.sciencemag.org/

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata