• Google+
  • Commenta
1 giugno 2012

Troppo zucchero ti fa stupido

Dai topi dell’Università di Los Angeles adesso sappiamo che lo zucchero che tanto amiamo ingurgitare va ad intaccare non soltanto le pareti dei nostri dentini, ma anche quelle del nostro cervello; all’interno della ricerca che ci ha da poco rivelato come le bevande zuccherate danneggino la nostra memoria è venuto fuori che una dieta di zuccheri eccessiva potrebbe non renderci i più furbi del villaggio.

Lo studio concerne gli effetti del fruttosio che, meno costoso dello zucchero da tavola perchè derivato dalla conversione del glucosio nell’amido di mais, è presente nella maggior parte delle bevande e degli alimenti trattati consumati più o meno nell’ordine di 26 chili l’anno a persona in America. Fernando Gomez-Pinilla, uno scienziato della UCLA, ha testato sui suoi roditori da laboratorio una variazione di dieta dai risultati sorprendenti; dopo aver fatto gironzolare le bestiole per un labirinto nutrendole con acqua e normale mangime per topi, ha rimpiazzato per metà di essi l’acqua con sciroppi con fruttosio al 15% per sei settimane; mentre ai restanti con olio di semi e di pesce, entrambi ricchi di omega-3.

Rimessi nel labirinto tutti i topi del primo gruppo lo percorrevano più lentamente, quelli del secondo dimostravano invece minori difficoltà; passando alla dissezione si è riscontrato come le diete ad alto dosaggio di fruttosio danneggiassero la plasticità sinaptica, semplicemente la capacità di instaurare nuove connessioni neuronali per migliorare l’apprendimento; e insieme interrompessero la regolazione dell’insulina nell’ippocampo, una regione fondamentale per la formazione della memoria sia nei topi che negli umani.

Ovviamente i dati parlano di effetti conseguenti a un’assunzione non regolare di cibi e bevande con molto fruttosio, ma ci fanno riflettere sull’impatto che hanno determinati alimenti sulla nostra crescita cerebrale. Alcool, droga, e ora anche le “merendine” nello scaffale delle sostanze di cui non abusare; curioso pensare a come invece stiano dilagando in maniera incontrollata i distributori automatici specialmente di fronte alle scuole, d’accordo che le leggi del commercio sorpassino tutte le altre ma come diceva il vecchio rettore Dean Wormer: “Fat,(drunk) and stupid is no way to go through life”.

Google+
© Riproduzione Riservata