• Google+
  • Commenta
10 luglio 2012

La scuola è online!

Più andiamo avanti con il tempo e più si cerca di migliorare. Ciò non capita solo con le persone, ma talvolta anche con le istituzioni.

E proprio il Ministero dell’Istruzione che ha aggiunto delle novità nell’ambito scolastico per quanto riguarda il focus burocratico. L’anno scolastico 2011/2012 si può ormai definire concluso, adesso si sta già pensando al successivo, e per renderlo migliore e ottimale sono state inserite delle news legate al mondo del web.

Già, perché la novità più importante che riguarda soprattutto gli alunni e le famiglie consiste nelle iscrizioni per il nuovo anno e per le importanti pagelle. Il Ministro Francesco Profumo ha dichiarato che ”le iscrizioni alle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado per gli anni scolastici successivi avvengono esclusivamente in modalità on line” attraverso un apposito applicativo che il ministero metterà a disposizione. Sempre a partire da Settembre,  “le istituzioni scolastiche ed educative redigono la pagella degli alunni in formato elettronico”. Quindi dovremo dire addio per sempre alla pagella cartacea e a quei voti scritti nero su bianco. Ovviamente tutto ciò avrà la stessa valenza di quando l’iscrizione e le pagelle erano cartacee, e il tutto sarà disponibile sul web o su posta elettronica. Non ci sono risvolti solo per quanto riguarda gli alunni, ma anche per i docenti. Infatti, il loro registro sarà inserito nel web e ogni eventuale comunicazione da inviare alle famiglie degli studenti dovrà essere fatta con un formato elettronico. Inutile affermare che tutto costo avrà un costo. La scuola dovrà riorganizzarsi in maniera autonoma e in modo ottimale per rendere efficiente il nuovo servizio. Se si è arrivati a queste importanti innovazioni vorrà dire che l’amministrazione all’interno delle varie scuole e istituti dovrà essere almeno più sbrigativa grazie a questi servizi online e dovranno esserci meno problemi legati alla natura burocratica. Tutto ciò si verrà a scoprire alla partenza del nuovo anno scolastico, non si escludono i primi disguidi e le prime critiche che partono soprattutto dagli studenti, perché se tutto sarà inserito nel mondo ”online” non si presenterà più la possibilità per alcuni studenti di nascondere le proprie pagelle, contraffare voti o celare eventuali comunicazioni di stampo disciplinare da parte dei propri docenti. Questo è anche un ulteriore motivo per il quale si è passati al formato elettronico, lasciando alle spalle carte e fogli.

Tutto questo è stato possibile grazie alle risorse umane e finanziarie messe a disposizione dall’attuale legislazione che si sta attivando per mutare positivamente il settore della pubblica istruzione , dandole la giusta valenza, credendo di investire giustamente nei giovani studenti che andranno a costituire il prossimo futuro. Forse, erano novità che già erano state avviate ma non attuate per svariati problemi, ma ora che è tutto pronto, ora che è siamo tutti online, diamo inizio alla rivoluzione!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy