• Google+
  • Commenta
18 luglio 2012

L’Università Mediterranea offre tirocini ai neolaureati architetti ed ingegneri

L’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria ed il Comune di Villa San Giovanni gettano un ponte tra studio e lavoro mettendo a disposizione stages per neolaureati avviandoli ad un percorso on the job.

Si tratta di un’esperienza formativa di “Job Placement” in enti pubblici e privati all’interno del comune di Villa con l’intento di creare uno scambio di competenze e conoscenze tra il mondo universitario e quello lavorativo in una compenetrazione di esperienze che vuole unire le capacità di utilizzo delle nuove tecnologie e le conoscenze accademiche con la preparazione degli enti lavorativi.

I tirocini offerti non rappresenteranno un rapporto di lavoro ma  un completamento del percorso formativo accademico all’interno delle dinamiche di amministrazione e sviluppo degli uffici selezionati per gettare un occhio sulle possibilità offerte per la propria specializzazione e la messa alla prova delle proprie potenzialità.

In un articolo della rassegna stampa dell’Università di Reggio Calabria si legge che i neolaureati selezionati avranno la possibilità di interfacciarsi con le strutture e gli uffici comunali che metteranno a disposizione le loro competenze, ciò permetterà ai partecipanti di accrescere le conoscenze già maturate con gli studi effettuati. In particolare, il Comune di Villa, in sinergia con l’ufficio tecnico diretto dall’ing. Francesco Morabito, ha incentrato l’attività di formazione presso gli uffici tecnici dove verrà offerta agli stagisti la possibilità di acquisire le conoscenze del settore compiendo, cosi, i primi passi per entrare nel mondo occupazionale.

La “Convenzione di Tirocinio di Formazione ed Orientamento”  riveste di un ruolo fondamentale nel delicato rapporto fra conseguimento della laurea e ricerca del posto di lavoro. Secondo quanto riportato da Strill.it, l’assessore comunale con delega ai Rapporti con l’Università Marco Santoro (che collabora con il sindaco di Villa San Giovanni a proposito dell’iniziativa) avrebbe affermato che “attraverso questo scambio, relativo al settore pubblicoi tirocinanti verranno a conoscenza delle dinamiche inerenti all’amministrazione dei vari servizi tecnici mentre nel campo privato potranno acquisire le nuove tecniche e le dinamiche interne ai campi produttivi e comunicativi richieste nelle varie competenze“.

Gli stages sono indirizzati a laureati da non oltre dodici mesi nelle facoltà di Architettura e Ingegneria e la data per consegnare le candidature scade il 23 luglio, per notizie circa le dinamiche di partecipazione si rimanda alla consultazione del sito.

Un processo di professionalizzazione graduale ed attenzionato da università ed istituzioni, c’è chi dice: una finestra sul mondo!

Google+
© Riproduzione Riservata