• Google+
  • Commenta
11 luglio 2012

Parte “Ca’ Foscari Summer School”

I Laboratori di arte, scienza, economia e cultura della Ca’ Foscari Summer School, la scuola estiva dell’ateneo veneziano che offre nei mesi di giugno e luglio svariate attività dedicate anche alla cittadinanza, ospiterà  venerdì 13 e sabato 14 luglio il Laboratorio Cinema: un’anatomia condotto dal regista Andrea Segre nelle sale in questo momento con il poetico “Io sono lì” ambientato nella laguna di Chioggia.

Segre si occuperà nel suo laboratorio del cinema documentario, il cinema della scoperta, dell’incontro, del cambiamento. Il cinema che cambia.
“Analizzare insieme alcune opere di cinema mie e non solo, per capire come il cinema può aiutare a conoscere, capire e cambiare la realtà – questo l’obiettivo delle lezioni del regista veneto. – Il percorso sarà molto dialettico. Saranno proposti, discussi e scelti degli estratti in visione da discutere insieme. Nulla sarà preconfezionato. Matteo Calore collaborerà ad illustrare gli aspetti più puramente tecnico-fotografici”.

Il Laboratorio (a pagamento) si terrà presso la BSD – Biblioteca di Servizio Didattico – Zattere

Le iscrizioni al laboratorio entro venerdì 6 luglio tramite il modulo disponibile on line (http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=126334)  che dovrà essere compilato ed inviato all’indirizzo e-mail summer.school@unive.it (o al numero di fax 041 2347375).

Ma l’Università Ca’ Foscari offrirà anche agli appassionati di cinema un’occasione unica: la proiezione gratuita del film e l’incontro con il regista il 13 luglio presso l’Auditorium Santa Margherita.

 

Presentazione del film “Io Sono Li” e incontro con il regista ANDREA SEGRE, 13 luglio 2012 alle 17.00 –

Auditorium Santa Margherita, Venezia (entrata libera fino a esaurimento posti)

IL FILM

“Io Sono Li”

Con

Zhao Tao, Rade Sherbedgia,

Marco Paolini, Roberto Citran, Giuseppe Battiston


Shun Li lavora in un laboratorio tessile della periferia romana per ottenere i documenti e riuscire a far venire in Italia suo figlio di otto anni. All’improvviso viene trasferita a Chioggia, una piccola città-isola della laguna veneta per lavorare come barista in un’osteria. Bepi, pescatore di origini slave, soprannominato dagli amici “il Poeta”, da anni frequenta quella piccola osteria. Il loro incontro è una fuga poetica dalla solitudine, un dialogo silenzioso tra culture diverse, ma non più lontane. È un viaggio nel cuore profondo di una laguna, che sa essere madre e culla di identità mai immobili. Ma l’amicizia tra Shun Li e Bepi turba le due comunità, quella cinese e quella chioggiotta, che ostacolano questo nuovo viaggio, di cui forse hanno semplicemente ancora troppa paura.

 

ANDREA SEGRE http://andreasegre.blogspot.it/

Regista di film e documentari per cinema e televisione, è anche dottore di ricerca in Sociologia della Comunicazione. Da oltre dieci anni presta particolare attenzione al tema delle migrazioni ed è fondatore dell’associazione ZaLab con cui sviluppa progetti sia di produzione che di laboratori di video-partecipativo. Ha diretto numerosi documentari: Marghera Canale Nord (2003, 60° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica; menzione speciale al RomaDocFestival); Dio era un musicista (2004, 62° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica); PIP49 (2006, episodio per “Checosamanca”, Eskimosa- Gruppo Feltrinelli e RaiCinema); A Sud di Lampedusa (2006, premio MedFest al 10°MediterraneoVideoFestival; finalista al 13° Premio Ilaria Alpi).

Con Jolefilm ha realizzato La mal’ombra (2007, 25° Torino Film Festival; 26° Uruguay Film Festival). Tra i suoi ultimi lavori: Come un uomo sulla terra (2008), già vincitore di numerosi premi (2.SalinaDocFest; menzione speciale al Premio Vittorio De Seta e Gran Prix TeleFrance CMCA), presentato a molti festival in Italia e all’estero (Milano Film Festival; Visioni Italiane, Bologna; CinemAfrica, Stoccolma; Sao Paulo Film Festival) e candidato al David di Donatello, per la sezione Documentari; Magari le cose cambiano (2009) premio “Avanti!” al 27° Torino Film Festival; Il Sangue Verde (2010), premio CinemaDoc alle Giornate degli Autori – 67° Mostra del Cinema di Venezia.

I LABORATORI DELLA CA’FOSCARI SUMMER SCHOOL

I “Laboratori di arte, scienza, economia e cultura” sono rivolti a tutti, non solo a studenti ma anche a persone esterne all’Università.
Sono dedicati al sapere pratico, al “come si fa,” ad integrazione del sapere disciplinare e possono svolgersi nell’arco di un weekend, di pochi giorni, o di una o piu’ settimane. I docenti sono sia esterni che interni all’Università Ca’ Foscari, ciascuno con una provata esperienza professionale.

Si tratta di 37 laboratori di arte, scienza, economia e cultura per rispondere all’esigenza di mescolare saperi accademici con saperi pratici. I corsi, vanno dai laboratori di belle arti a quelli di regia, dai corsi di fotografia a quelli di pittura, a corsi di finanza per tutti alla scrittura creativa.

I laboratori sono in parte già iniziati. Il calendario completo si trova sul sito della scuola www.unive.it/summerschool alla voce attività, laboratori di arte, scienza, economia.

Tra i laboratori più interessanti sono senza dubbio da segnalare quelli con con Riccardo Zipoli su Fotografia tecnica, con Marco li Calzi su Financial Literacy,  con Gabriele Caia su Linguaggio teatrale in Lingua dei segni italiana.

Google+
© Riproduzione Riservata