• Google+
  • Commenta
23 luglio 2012

Pochissimi gli ammessi agli orali per il TFA A036: continua lo scandalo

Pochissimi gli ammessi agli orali per il TFA A036
Pochissimi gli ammessi agli orali per il TFA A036

Pochissimi gli ammessi agli orali per il TFA A036

Sono decisamente pochissimi gli ammessi agli orali per il TFA A036: continua lo scandalo nell’insegnamento!

Cos’è che effettivamente “non è andato“? Quale “dettaglio” non ha funzionato? Forse il pregresso percorso formativo? Gli insegnamenti di filosofia, poi più di tanto, in fondo, non ci piacciono?! È mancato semplicemente il fattore “Fortuna” o c’è stata qualche scelta a monte fatta preventivamente e che non c’è dato sapere?

Ma cosa è accaduto e, soprattutto, di cosa parliamo? Ovviamente del tormentone del momento: TFA e test di abilitazione all’insegnamento. L’ultima “farsa”, l’ultimo luogo di “illusione” per migliaia di potenziali insegnanti? L’ultima spiaggia? Chissà: molti ancora provano a darsi una risposta! La notizia è di sole poche ore fa e già ha fatto il giro dello stivale, ispirando malumori, perplessità e pensieri piuttosto negativi e tendenti allo scettico per i tanti aspiranti docenti/insegnanti che con passione e fiducia hanno partecipato ai test che si sono tenuti in questi giorni. L’ultima sul mondo sempre più incomprensibile dei test di abilitazione è che in ben otto università non c’è stata alcuna ammissione alla prova scritta per futuri e aspiranti docenti di filosofia. 

Parliamo nello specifico dell’insegnamento Classe A036 (insegnamento di filosofia, psicologia, e scienze dell’educazione) per cui erano previsti ben 588 posti per i corsi abilitanti. Ad oggi, sembrerebbe che solo 141 persone siano riuscite a superare la preliminare prova che si è svolta nei giorni scorsi (9 Luglio). Ricordiamo che il quizzone (prima prova su tre) si basava su una batteria di domande a risposta multipla, dunque , tutto sommato, “niente” di “trascendentale” o di così complesso e “insuperabile”.

Ma quali sono le università “inquisite”? Zero ammessi in quel di Milano, nessun promosso sardo, quindi zero anche per Cagliari e Sassari; non manca l’area centrale con Urbino (Carlo Bo), Cassino e Roma (Lumsa); sul fronte “alto Nord”, nessun ammesso per Trento mentre, al sud, non sono mancati i bocciati dell’Unical.

Ma tra tutti questi “sconfitti” dov’è, viene spontaneo chiedersi, che ci sono stati “vincitori” (se di vittoria si può parlare, dato che si è trattato solo della prima prova, per di più la più “banale”)?

A Torino gli ammessi sono risultati nove su 112 partecipanti, sei su 187 per Firenze e otto ammessi a Padova rispetto a ben 148 “testati”.

Le polemiche sono esplose veloci e ben presto si sono estese a macchia d’olio in ogni dove d’Italia. Molti partecipanti ai test, nello specifico, hanno immediatamente evidenziato e sottolineato con amarezza, una reale complessità delle domande non proprio generiche, ma al contrario, caratterizzate da un alto livello di specificità, inammissibile “per i più”; i quiz, inoltre, sembrerebbe, che in alcuni punti si presentassero con quesiti decisamente “mal posti” nella forma e, dunque, alquanto “fraintendibili”!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy