• Google+
  • Commenta
18 agosto 2012

Calabria: primo campo scuola per ragazzi diabetici

Questa è l’Italia che ci piace: un’Italia piena d’idee e di voglia di fare. Le malattie, qualsiasi esse siano, sono sempre brutte, ma sono ancora più brutte, permettetemi, quando colpiscono bambini o adolescenti in crescita. Purtroppo il diabete è una di queste terribili malattie, e può colpire a qualsiasi età.

Ebbene, circa 30 giovani ragazzi, di età compresa tra gli 11 e i 17 anni, prenderanno parte dal 26 agosto al 2 settembre al primo campo scuola regionale dedicato ai malati di diabete mellito. I ragazzi saranno ovviamente seguiti nei centri di diabetologia pediatrica.

La location di questa bella iniziativa tutta italiana sarà Scalea, una delle più affascinanti mete turistiche della Calabria e dell’Italia intera. Durante il soggiorno sarà condiviso e intrapreso un importante percorso di educazione e di terapia allo stesso tempo. Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della rete pediatrica regionale e al finanziamento della Regione Calabria. Una Regione troppo spesso teatro di notizie negative per la sua inefficienza, ma che si dimostra capace anche di progettare eventi che arrivano al cuore delle persone: questa volta al cuore di questi ragazzi più sfortunati di altri.

Ragazzi che hanno contratto questa malattia: il diabete mellito. Specificamente, dizionario alla mano, con il termine “diabete mellito” s’identifica “un gruppo di disturbi metabolici caratterizzati da alti livelli di zuccheri (glucosio) nel sangue, causati da difetti nella secrezione o nell’azione dell’insulina, oppure dalla concomitanza di entrambe le cause”. Servirebbero libri interi di medicina di parlarne meglio e più approfonditamente, ma questa è l’amara definizione di questa patologia.

Un progetto che è importante per questi ragazzi, per la Regione Calabria e per l’Italia intera. Un progetto che però, speriamo, non sia una luce destinata a spegnersi nel corso degli anni, ma sia un percorso destinato a confermarsi e a evolversi anno dopo anno.

 

immagina tratta da: www.medicinalive.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy