• Google+
  • Commenta
16 settembre 2012

Viso tondo o quadro? Sono i geni che ce lo dicono

Si legge sul Plos Genetics Journal una nuova eclatante scoperta. Il DNA oggi sarebbe in grado di “anticipare” le reali caratteristiche somatiche di una persona.

La ricerca che è stata condotta da un’ équipe riunitasi al VisiGen, ovvero l’International Visible Traits Genetics Consortium. Gli esperti avrebbero individuato la chiave che permetterebbe di conoscere anticipatamente la struttura somatica del viso di un individuo. Sono cinque i geni che hanno questa funzione.

Lo studio è stato effettuato su un campione, si fa per dire, di 10mila persone, le quali sono state sottoposte ad una risonanza magnetica maxillo-facciale, in grado da poter mappare attraverso dei punti le distanze facciali e poi attraverso uno studio incrociato sull’approccio genomico delle varianti del DNA, sono arrivati a tale conclusione.

Soddisfatto ed eccitato il principale studioso di questa ricerca Manfred Kayser dell’Erasmus University Medical Center di Rotterdam. Sono risultati di grande importanza che come ha affermato lo studioso nell’intervista apparsa sul giornale “segnano l’inizio della comprensione genetica della morfologia facciale umana”– continua Kayser – “forse in futuro sarà possibile disegnare l’identikit di una persona semplicemente a partire dalle tracce del DNA”.

Una scoperta che sicuramente porterà presto delle novità di approccio da parte del paziente sempre più attento e curioso alla scienza e alla propria storia. Non resta che metterci la propria faccia. In esame.

 

Fonte foto

 

Google+
© Riproduzione Riservata