• Google+
  • Commenta
29 ottobre 2012

Ca’ Foscari ed il progetto che coniuga strategia ed innovazione

Il progetto strategico KNOW US per la co-generazione di conoscenza competitiva tra le università e le PMI” a valere sul Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 si propone di aumentare la competitività delle PMI in alcuni settori strategici ed in particolare: turismo, edilizia-costruzioni, legno-arredo, logistica-trasporti, agricoltura.

L’ Assessorato all’ Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione è capofila di questo progetto, avviato nel 2011, che mira a supportare la generazione di nuova conoscenza competitiva anche attraverso la collaborazione congiunta tra Associazioni d’imprese, Parchi scientifici e tecnologici, Università e Enti territoriali per favorire lo sviluppo di percorsi d’innovazione strategica in un’ottica di sviluppo sostenibile per tutta l’area programma (Slovenia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna).

Il progetto prevede la cooperazione di 16 partner; il Veneto, oltre alla Regione, vede la partecipazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, della Camera di Commercio di Venezia e del  Polo Innovazione Strategica di Portogruaro.

La prima fase, in collaborazione con le imprese, prevede la raccolta e l’analisi di dati qualitativi e con lo scopo di analizzare i cambiamenti intervenuti nelle strategie competitive delle PMI in risposta al contesto di crisi economico-finanziaria nel periodo 2008-2011.

Il coinvolgimento delle aziende avviene tramite la compilazione di un questionario on-line che consentirà ad analisti e ricercatori di mappare i principali modelli competitivi adottati dalle imprese, restituendo alle stesse un prezioso feedback tramite un report individuale.

Tra le partecipanti all’iniziativa saranno quindi selezionate 50 imprese (15 in Veneto) che accederanno alla seconda fase progettuale che prevede, a partire da gennaio 2013, un intervento più puntuale e mirato al fine di mappare e analizzare gli elementi del loro modello di business disegnando una nuova traiettoria di sviluppo, condivisa con l’imprenditore.

Il Progetto prevede inoltre lo sviluppo di seminari di formazione e di workshop di diffusione dei risultati di ricerca aperti a tutte le PMI coinvolte nel progetto e/o interessate all’iniziativa.

L’Assessore Coppola ricorda come si tratti “di un ulteriore stimolo alla collaborazione tra i vari attori del sistema regionale dell’Innovazione”, finalizzato a “creare le migliori condizioni di contesto, nell’ottica di un rilancio competitivo di alcuni settori dell’economia regionale”.

Il disegno dell’Amministrazione è di perseguire una strategia di uscita dalla crisi basata su di un lavoro sinergico e rivolto all’innovazione nei modelli di business al fine di recuperare la competitività del nostro tessuto economico” aggiunge Coppola.

Il questionario on line è disponibile per la compilazione al seguente link: http://ipassessment.ip-smes.eu/limesurvey/index.php?sid=23298&lang=it

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata