• Google+
  • Commenta
11 ottobre 2012

Le pietre nella storia di Bologna nell’Aula Magna di Geologia a Unibo

Le pietre nella storia di Bologna nell’Aula Magna di Geologia a Unibo
Le pietre nella storia di Bologna nell’Aula Magna di Geologia a Unibo

Le pietre nella storia di Bologna nell’Aula Magna di Geologia a Unibo

Venerdì 12 e venerdì 19 ottobre, alle 16,30, nell’Aula Magna di Geologia (via Zamboni, 67), si terranno due conferenze sul tema Le pietre nella storia di Bologna.

Gli appuntamenti sono promossi dal professore emerito Claudio D’Amico nell’ambito delle attività dell’Associazione Almae Matris Professores Emeriti (AMPE), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra e Geologico-Ambientali e con i musei di Geologia-Paleontologia e di Mineralogia.

Il primo appuntamento, venerdì 12, avrà per titolo “Documenti/monumenti in pietra della città di Bologna dalle origini ai giorni nostri” e sarà tenuto dal prof. Marco Del Monte. Il secondo, venerdì 19, sarà invece a cura del prof. Giuseppe Bargossi sul tema “La pietra arenaria a Bologna tra passato e presente”.

Il prof. Marco Del Monte, espertissimo dei monumenti bolognesi anche nascosti e poco visitati e visitabili, darà un quadro delle varie rocce utilizzate storicamente a Bologna, a partire dalle litologie residuali del mondo antico, fino alla selenite romano-medievale e ai vari materiali litici usati nei tempi successivi soprattutto in decorazione architettonica.

Il prof.Giuseppe Bargossi, grande esperto di arenarie, darà un quadro ampio di queste pietre così diffuse e così problematiche per la conservazione a Bologna, delle loro provenienze dal periodo Villanoviano-Etrusco-Gallico ai tempi recenti, nonchè dei problemi di degrado e manutenzione delle pietre stesse.

Idea di base alle due conferenze e all’attività scientifica da cui nascono è che monumenti e materiali usati nel tempo rappresentino documenti storici essenziali per una compiuta comprensione della storia locale, in particolare per i periodi che precedono l’epoca storica, e per i secoli che vanno dal IV al IX (tarda antichità – alto medioevali), che sono assolutamente privi di documenti scritti, per cui le stesse pietre assieme ai materiali litoidi (mattoni, malte) sono tra le principali fonti dirette della storia materiale della città.

Se vi sarà una manifestazione di interesse sarà possibile organizzare di seguito brevi visite a monumenti cristiani antichi di Bologna, anche ad alcuni poco noti perché ora inclusi in strutture più recenti.

Google+
© Riproduzione Riservata