• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2012

SSSUP: Riparte il tour di “consapevolezza europea”

Dopo lo straordinario successo ottenuto nella scorsa primavera, con 3500 tra studenti e docenti coinvolti in tutta le province toscane,  debutta sabato 20 ottobre a Carrara (ore 9, presso la “Nuova Sala Garibaldi”, via Verdi) la seconda versione del tourdelle “Giornate di Consapevolezza Europea” promosse dall’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e rivolte agli studenti delle scuole medie superiori.

Dopo la tappa di Carrara, supportata dall’Amministrazione comunale apuana, sono già fissate le date che toccheranno Arezzo (il 30 ottobre) e Pistoia (il 31 ottobre). Ripartendo con il nuovo tour “europeo”, la Scuola Superiore Sant’Anna prosegue nell’impegno per formare e per informare le generazioni più verdi sulle tematiche della “cittadinanza attiva” in ambito europeo.

Il programma delle “Giornate di Consapevolezza Europea” prevede uncartellone rinnovato e attività inedite rispetto alla primavera 2012. Dopo i saluti istituzionali, sarà rappresentata la piéce intitolata“Come va il Mondo?”, di Daniela Martinelli e di Francesco Pigozzo, innovativa sperimentazione artistica sul significato della cittadinanza europea attiva a partire dagli scritti di Altiero Spinelli; seguirà la conferenza “La via europea per uscire dalla crisi: unirsi o perire”  tenuta dal Ricercatore del Settore di Scienze Politiche della Scuola superiore Sant’Anna Roberto Castaldi.

Il merito di questo secondo ciclo delle “Giornate di Consapevolezza Europea” deve essere attribuito al un nuovo progetto con cui ilgruppo di ricerca di Studi Europei dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo),  coordinato dal docente del settore di Scienze Politiche Stefan Collignon e dallo stesso Roberto Castaldi,  si è affermato nel secondo bando “Learning EU at School” della Commissione Europea, nell’ambito del Programma Jean Monnet del Lifelong Learning Programme. Il progetto in questione è stato ribattezzato “Euway – La via europea per uscire dalla crisi: unirsi o perire” (www.sssup.it/euway) e si è posizionato nelle primissime posizioni su 477 proposte in gara, da tutta Europa per richiedere il sostegno finanziario della Ue.

La cosiddetta crisi dell’euro – spiega Castaldi nel presentare il tour – è in realtà politica e istituzionale rispetto a un’Europa che non ha compiuto la sua unificazione politica. Mentre le classi dirigenti se ne rendono conto e si impegnano per l’unione bancaria,fiscalepolitica e democratica, i cittadini vivono sulla loro pelle le conseguenze dello stallo prolungato in cui li ha gettati la crisi finanziaria nata negli Stati Uniti. Senza consapevolezza e partecipazione dei cittadini non è possibile risolvere il problema stesso contro cui si scontra oggi l’Unione Europea, non è possibile completare l’unione politica dell’Europa senza il consenso. Con il nuovo progetto  la Scuola Superiore Sant’Anna porterà questi temi all’attenzione delle giovani generazioni, consolidando le sue proposte progettuali per le scuole e proseguendo un cammino che intende dare un contributo esemplare non solo a livello regionale, ma nazionale ed europeo. La realizzazione di EUWay – termina Castaldi – coinciderà nei fatti con il lavoro di preparazione delFestival d’Europa, a Firenze tra il 7 e il 12 maggio 2013 e che vede la Scuola Superiore Sant’Anna tra i suoi promotori”.

 

Fonte Foto

 

Google+
© Riproduzione Riservata