• Google+
  • Commenta
5 dicembre 2012

Presentazione del libro “Uomini, cyborg e robot umanoidi. Antropologia dell’uomo artificiale”

Università di Padova –  L’uomo contemporaneo modifica sempre più le proprie caratteristiche naturali per correggerle, sostituirle e potenziarle. Dalle protesi sempre più sofisticate agli interventi chirurgici ricostruttivi verrebbe da pensare che la specie umana stia passando da un’evoluzione naturale a una artificiale.

A questa suggestiva ipotesi ha provato a rispondere Antonio Marazzi, docente di Antropologia Culturale dell’Università di Padova, che ha pubblicato di recente Uomini, cyborg e robot umanoidi. Antropologia dell’uomo artificiale (Carocci, 2012).

 Il libro sarà presentato in un’incontro aperto al pubblico venerdì 7 dicembre alle ore 16.00 nell’Aula 1 della Sede di Sociologia del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA), in via Cesarotti 10/12 a Padova.

Nella visione di Marazzi i robot non sono più dei mostri da romanzo o film di fantascienza, ma dispositivi che assumono ruoli e funzioni umane proponendosi come interlocutori e compagni di un futuro molto più vicino di quello che crediamo. A discuterne con l’autore saranno Paolo Magaudda e Federico Neresini del Padova Science, Technology & Innovation Studies (PASTIS), gruppo di ricerca dell’Università di Padova che studia il rapporto tra società e innovazione scientifica e tecnologica, con Fabio Grigenti, ricercatore del centro CIGA e docente di Storia della Scienza all’Ateneo patavino.

– Per informazioni: http://www.pastis-research.eu/

Google+
© Riproduzione Riservata