• Google+
  • Commenta
29 gennaio 2013

Manuale sul Cantiere Edile Multietnico: presentazione all’Università di Udine

Presentazione mercoledì 30 gennaio presso la Casa dello studente del Manuale sul Cantiere Edile Multietnico

Pubblicato il volume Manuale sul Cantiere Edile Multietniconato dalla ricerca sviluppata dal Dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’Università di Udine

Udine, 29 gennaio 2013 – Si chiama “ Manuale pratico delle costruzioni per un cantiere multietnico: integrazione di linguaggi e conoscenze tecniche” (edito da Mimesis Editore di Milano) il volume che, in un percorso di comunicazione e apprendimento multilingue, aiuta a sensibilizzare gli operatori coinvolti nel mondo dell’edilizia ai temi della costruzione a regola d’arte e della sicurezza, attraverso l’integrazione della lingua friulana – lingua del cantiere – con la lingua delle maestranze di recente immigrazione dal bacino del mondo arabo. Il volume, nato dalla ricerca ideata dal Dipartimento di ingegneria civile e architettura (Dica) e svolta da una équipe di docenti e ricercatori dell’Università di Udine, sarà presentato mercoledì 30 gennaio alle 9.30 presso la Nuova Casa dello studente dell’Erdisu, nel polo scientifico dell’ateneo, in via delle Scienze a Udine.

Interverranno: Magda Uliana, direttrice dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Erdisu) di Udine; Gaetano Russo, direttore del Dica; Mauro Bertagnin, direttore del progetto di ricerca per l’ateneo; Giuseppe Napoli, vice direttore centrale – direttore del Servizio corregionali all’estero e lingue minoritarie della Regione FVG; Piera Rizzolatti, delegata del rettore per il Cirf;Pietro Natolino, presidente del Centro edile di formazione e sicurezza (Cefs) di Udine; Bernardo Cattarinussi e Guido Ciffoletti dell’équipe di ricerca dell’ateneo.

Il volume e Manuale sul Cantiere Edile Multietnico, prodotto grazie alla ricerca finanziata con fondi della legge regionale 15/1996 e promossa dal Centro interdipartimentale di ricerca sulla cultura e la lingua del Friuli (Cirf) dell’ateneo di Udine, è corredato da files audio-immagine che ripropongono i temi trattati in italiano, friulano e arabo, con lo scopo di rendere l’apprendimento più agevole da parte dei potenziali fruitori, allievi muratori e operatori del settore edile di recente immigrazione, provenienti dal bacino del mondo arabo. Grazie al cofinanziamento del Cefs di Udine, che ha anche fornito parte del materiale di studio, è stato possibile riproporre, parallelamente, la riproduzione dei testi in filesaudio-immagine anche in francese e inglese, rivolti agli allievi e agli operatori provenienti dall’Africa francofona e anglofona.

La ricerca, sotto la direzione di Mauro Bertagnin, è stata condotta da Bernardo Cattarinussi, Guido Ciffoletti e Anna Frangipane dell’ateneo di Udine, con la collaborazione dell’ingegnere Sara Domini. All’elaborazione dei materiali hanno contribuito Elena Scottà e Alessandro Santomaso, già tirocinanti presso il Dica. Per l’acquisizione e l’elaborazione dei materiali audio, ha dato supporto il Centro linguistico e audiovisivi (Clav) dell’ateneo.

Le immagini utilizzate nella pubblicazione provengono in gran parte dal cantiere della Nuova Casa dello studente dell’Erdisu di Udine, grazie alla disponibilità della Direzione dell’Erdisu, della Direzione dei lavori e dell’impresa Costruzioni Miotti spa. Le immagini relative ai materiali pietra e legno sono state rese disponibili dal Consorzio produttori della pietra piasentina di Torreano (Ud) e dalla Rubner spa di Chienes (Bz).

Google+
© Riproduzione Riservata