• Google+
  • Commenta
18 gennaio 2013

Master in Gestione e controllo dell’ambiente

Pisa – Al via al Master in Gestione e controllo dell’ambiente – Il 21 gennaio con la relazione del Presidente dell’Autorità per l’Energia e il Gas, Guido Bortoni; interventi dell’Assessore Bramerini, del Presidente di Acque Spa, Giuseppe Sardu, e del Responsabile Enel Ricerca, Sauro Pasini

Rifiuti, acqua ed energia: inizia la nuova edizione del Master in Gestione e controllo dell’ambiente per i professionisti che gestiranno i cicli in maniera integrata e sostenibile, per l’ambiente e per i costi a carico dei cittadini.

Formare professionisti in grado di portare un contributo importante e innovativo nella gestione dei rifiuti e, dall’edizione 2012, anche del ciclo delle acque e dell’energia, tutte risorse il cui utilizzo è fondamentale per migliorare la qualità della vita dei cittadini e che deve essere portato a termine in maniera efficiente, correlata e sostenibile anche in relazione ai costi per aziende e collettività.

Con queste premesse si apre lunedì 21 gennaio (ore 10.00 in aula magna, sede centrale di piazza Martiri della Libertà, 33 Pisa) la nuova edizione del Master universitario di II livello in Gestione e controllo dell’Ambiente: Management efficiente delle risorse, promosso dall’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Dopo i saluti del Prorettore Pierdomenico Perata; del Direttore del Master in Gestione e controllo dell’ambiente e dell’Istituto di Management Marco Frey, sarà il Presidente dell’Autorità per l’energia e il gas Guido Bortoni a intervenire sulla “Regolazione dei servizi idrici ed energetici”.

Seguiranno gli interventi, coordinati dal Responsabile Scientifico del Master, Paolo Ghezzi, dell’Assessore all’Ambiente della Regione Toscana, Anna Rita Bramerini; del Presidente di Acque Spa, Giuseppe Sardu; di Sauro Pasini, Responsabile Enel Ricerca.

Nell’annunciare l’inaugurazione della nuova edizione del Master, il suo Direttore Marco Frey sottolinea il particolare interesse dell’intervento di Guido Bortoni, la cui autorità è diventata il soggetto competente per la regolazione anche nel settore idrico, come testimoniano recentemente alcune importanti decisioni, che saranno illustrate proprio durante la sua relazione, all’apertura del Master.

Google+
© Riproduzione Riservata