• Google+
  • Commenta
7 febbraio 2013

Carnevale Rinascimentale di Ferrara: Alla scoperta dei luoghi teatrali

Vacanze di Carnevale
Carnevale Rinascimentale di Ferrara

Carnevale Rinascimentale di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara – Carnevale Rinascimentale di Ferrara.

Nell’ambito della prima edizione del Carnevale Rinascimentale di Ferrara, il Centro Teatro Universitario organizzerà nella giornata di domenica 10 febbraio tre momenti di visite guidate gratuite, uno in mattinata alle ore 9.30 e due nel pomeriggio a partire dalle ore 15.00, tutte con partenza da P.zza Municipale, alla scoperta dei luoghi teatrali del Rinascimento ferrarese, accompagnate da letture di cronache del periodo a cura degli allievi del CTU.

Le visite del Carnevale Rinascimentale saranno condotte da: Daniele Seragnoli, Delegato del Rettore per le politiche culturali, docente di Storia del teatro e dello spettacolo di Unife e Direttore del Centro Teatro Universitario; Matteo Provasi, docente di Storia del Rinascimento di Unife; Giuseppe Lipani, docente di Storia del teatro rinascimentale di Unife.

Le visite guidate – spiega Seragnoliavranno come cornice i luoghi che hanno ospitato spettacoli ed altri eventi cerimoniali durante gli anni del ducato di Ercole I d’Este. Il percorso si articolerà in diverse tappe, tra le quali: P.zza Trento e Trieste (Sacra Rappresentazione, 1489), P.zza della Cattedrale (Leggenda di San Giacomo, 1476), P.zza del Municipio (Spettacoli plautini, anni ’80 del Quattrocento), Sala Estense (Sacra Rappresentazione, 1481), Ex-Sala grande del Duca (Spettacoli plautini e terenziani, fine Quattrocento e inizio Cinquecento). La guida si soffermerà sullo specifico teatrale dei luoghi visitati, evidenziando le caratteristiche dell’evento teatrale e la rilettura dello spazio quotidiano in chiave celebrativa e spettacolare. Saranno riportate alla memoria le modalità e le peculiarità degli allestimenti, gli eventi che hanno caratterizzato  l’invenzione estense del teatro e la sua importanza nel contesto della più generale politica culturale di Ercole I d’Este. I contenuti delle visite saranno divulgativi, non specialistici e pertanto aperti a tutta la città”.

Google+
© Riproduzione Riservata