• Google+
  • Commenta
11 febbraio 2013

Design culinario – Mostra di design culinario a Bolzano

Bolzano –  Mostra di design culinario. Nel 2003 la Facoltà di Design e Arti di Bolzano ha invitato diversi designer a trasformare la propria creatività in biscotto.Questa particolare mostra di Design culinario torna in esposizione grazie all’iniziativa “Progetto cibo. La forma del gusto”, aperta al MART di Rovereto dal 9 febbraio al 2 giugno.

Cosa differenzia la stratificazione delle lasagne da quella del tiramisù? Come si costruisce un tortellino? Quali sono le geometrie del cannolo siciliano?” Queste le domande che stanno alla base della mostra del MART „Progetto Cibo. La forma del gusto“.

“Il mondo del Design culinario – spiegano gli organizzatori – che sempre registra e spesso anticipa le tendenze estetiche e culturali, ma anche socioeconomiche e antropologiche, ha dedicato grande attenzione al mondo dell’alimentazione, mostrando creatività, curiosità e grande capacità innovativa”. Alla mostra del MART espongono le loro opere architetti e designer; tra queste compare “papillan” mostra nata nel 2003 nella Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano: nell’ambito di un progetto guidato dal prof. Kuno Prey, la studentessa Giorgia Graziadei ha ideato un’azione ad inviti, il cui obiettivo era quello di realizzare una mostra e un catalogo/ricettario: pappilan, in dialetto della Val Pusteria “biscotti”. Giorgia Graziadei ha così selezionato e invitato diversi designer internazionali a creare un nuovo biscotto che avesse il sapore e l’aspetto dell’invenzione.

Gli 11 biscotti in mostra al MART sono opera dei seguenti designer: Christophe Marchand, Alexis Georgacopoulos, Shin & Tomoko Azumi, Studio Campana, Projektstudio 7.5, Lorenzo Damiani, Gabriele Pezzini, Sebastian Bergne, Fabio Bortolani, Anna Gili, Deepdesign.

Google+
© Riproduzione Riservata