• Google+
  • Commenta
22 febbraio 2013

Master in Architettura Informazione all’Università per Stranieri di Perugia

Università per Stranieri di Perugia. Master in Architettura Informazione

Formare professionisti con competenze specialistiche in grado di dare una struttura funzionale a servizi, informazioni e percorsi operativi in tutti gli spazi informativi condivisi. Quelli digitali (web, intranet, applicazioni), quelli fisici (punti vendita, musei, ospedali, aeroporti, ecc.), quelli procedurali (flussi informativi, processi aziendali, ecc.).

E’ questo l’obiettivo del Master in Architettura Informazione (I livello), che si attiverà il prossimo aprile alla Stranieri di Perugia. Il sovraccarico informativo e l’uso ormai imprescindibile del web impongono alle società ‘complesse’ l’ottimizzazione dell’interazione uomo-informazione e di quella uomo-ambiente, secondo le necessità e gli obiettivi degli utenti.

La crescente domanda di operatori in grado di incidere in questo articolato legame è stata intercettata dall’Università per Stranieri con la creazione di questo Master di primo livello, che intende privilegiare, tra l’altro,  il ‘learning by doing’  e la formazione svolta da professionisti di settore.

Il Corso e Master in Architettura Informazione sarà aperto ad un massimo di 30 laureati, senza limiti d’età; ma saranno ammessi alla fase d’aula anche uditori, sia per tutto il periodo di docenza che per singoli moduli.

L’accesso al Master in Architettura Informazione prevede il superamento di una selezione, che avrà luogo a partire dal prossimo 15 marzo.

Le iscrizioni al Master in Architettura Informazione si chiuderanno dieci giorni prima, il 5 marzo 2013. Tre borse di studio a copertura della metà della retta saranno assegnate ai primi tre candidati utilmente collocatisi nella graduatoria degli ammessi.

Il corso e Master in Architettura Informazione si svolgerà da aprile 2013 a gennaio 2014, con inizio del periodo di stage a partire da settembre di quest’anno.

Il corso e Master in Architettura Informazione, che prevede la frequenza obbligatoria alle lezioni, sarà diretto da Antonio Catolfi (Università per Stranieri di Perugia), il quale, insieme a Luca Rosati (università per Stranieri di Perugia), Andrea Resmini (University of Borås) e Federico Badaloni (Gruppo L’Espresso), forma parte del Comitato Scientifico del Corso.

Google+
© Riproduzione Riservata