• Google+
  • Commenta
12 marzo 2013

Appalti pubblici Università – Uniss aderisce al protocollo d’intesa sugli appalti pubblici

Università degli Studi di SASSARI – L’Università di Sassari ha aderito al Protocollo d’intesa sugli appalti pubblici della provincia di Sassari: martedì 12 marzo, durante una conferenza stampa, il Rettore Attilio Mastino ha firmato il documento che il 10 aprile 2012 era stato sottoscritto dalla Consulta provinciale delle costruzioni, dai Comuni di Sassari e Porto Torres e dalla Provincia di Sassari.

L’Ateneo, destinatario di 63 milioni di euro di fondi Fas per opere edilizie, ha raccolto l’appello delle organizzazioni datoriali e sindacali del comparto edile provinciale, che durante un incontro ufficiale il 18 febbraio, nelle sale del Rettorato, avevano chiesto attenzione nei confronti del territorio colpito da una crisi occupazionale senza precedenti (dal 2008 al 2012 sono stati persi la 6.252 posti di lavoro).

Il documento ha ottenuto il parere favorevole dell’Ufficio tecnico e del Consiglio d’amministrazione dell’Università nella seduta del 27 febbraio; è articolato in una premessa e sei punti programmatici, che Attilio Mastino, con la sua firma, ha voluto sposare in pieno: istituzione di un tavolo permanente sull’edilizia; congruità dei prezzi a base d’asta; applicazione del sistema dell’offerta più vantaggiosa (al posto del massimo ribasso); contrasto al lavoro nero e irregolare; stesura dei piani per la sicurezza e valutazione dei costi per la loro attuazione; organismi bilaterali per la formazione e la sicurezza dei cantieri edili.

Il Rettore, il Direttore generale dell’Università Guido Croci, il responsabile dell’Ufficio tecnico Simone Loddo hanno ribadito che in occasione delle gare di appalto che si prospettano per il piano triennale delle opere pubbliche, sarà applicato il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa e tutti i procedimenti saranno improntati alla massima trasparenza. E’ intervenuto anche il Prorettore all’Edilizia Aldo Maria Morace.

Da parte loro, i rappresentanti della Consulta delle costruzioni hanno chiarito di non pretendere alcun trattamento di favore, ma di volere semplicemente il rispetto delle regole, nei termini esplicitati nel Protocollo d’intesa. Hanno partecipato alla conferenza stampa il presidente di Ance (associazione costruttori edili) Confindustria Nord Sardegna Andrea Piredda, il presidente di Aniem Confapi, Leonardo Masia, il presidente di Anaepa Confartigianato Giovanni Battista Idda, Gianfranco Panai per Alleanza delle cooperative, Pietro Doro segretario Filca Cisl, Marco Foddai di Feneal Uil, Flavio Sechi segretario di Ance Nord Sardegna. Fanno parte della Consulta delle costruzioni della provincia di Sassari anche Cna Edilizia e Fillea Cgil.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy