• Google+
  • Commenta
17 aprile 2013

Premi di laurea Enrico Ferrari 2013 all’Unimore

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Premi di laurea “Enrico Ferrari” 2013

Nella giornata di giovedì 18 aprile 2013, a Reggio Emilia, la cerimonia di consegna dei Premio di laurea Enrico Ferrari che coinciderà con una numerosa sessione di laurea di giovani che hanno terminato i corsi di studio istituiti dal Dipartimento di Comunicazione ed Economia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Presenti autorità accademiche, il Presidente di Credem Giorgio Ferrari, figlio di Enrico, con la sorella Anna Maria ed il nipote Enrico Ferrari

Si conferma anche per il 2013 il Premio di laurea Enrico Ferrari, due riconoscimenti di 2.500 euro ciascuno, dedicati alla memoria di uno dei protagonisti di primo piano dello sviluppo economico della provincia di Reggio Emilia del secolo scorso. I premi, voluti dalla famiglia Ferrari per rendere omaggio alla figura di Enrico, intendono indirizzarsi a giovani di talento che hanno portato a termine i corsi di laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa e Dinamiche dei Mercati e Strategie d’Impresa, desiderosi di continuare gli studi universitari.

La cerimonia di consegna avverrà giovedì 18 aprile 2013, alle ore 9.30, nell’Aula Magna “Pietro Manodori” della sede universitaria Palazzo Dossetti (Viale Allegri, 9) di Reggio Emilia, alla presenza della prof. Riccardo Ferretti, docente del Dipartimento di Comunicazione ed Economia e dei famigliari di Enrico Ferrari: il figlio dott. Giorgio, attuale Presidente del Credem, la figlia prof.ssa Anna Maria ed il nipote avv. Enrico.

La solennità della cerimonia è sottolineata dalla scelta di far coincidere la consegna del premio con una importante e numerosa sessione di laurea del Dipartimento di Comunicazione ed Economia che porta al traguardo del sospirato diploma 187 giovani.

Enrico Ferrari

Nato nel 1901 e diplomatosi ragioniere nel 1917, entrò giovanissimo nell’azienda di trasporti pubblici, che diresse dal 1923 per oltre 40 anni, portando la sua esperienza anche in altre regioni. Nel mondo del credito, fece parte per oltre 30 anni del Consiglio di Amministrazione della Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia (ora Credem), della quale fu presidente dal 1966 al 1975. Consigliere del Banco di credito Generale dal 1950 al 1964 e presidente sino al 1968. Fu inoltre presidente dell’ACI (Automobile Club) di Reggio Emilia per 13 anni.

Google+
© Riproduzione Riservata