• Google+
  • Commenta
7 maggio 2013

Formazione e apprendimento in situazioni di emergenza e di post emergenza

Università degli Studi de L’AQUILA – Presentazione del volume: Formazione e apprendimento in situazioni di emergenza e di post emergenza – Aula Magna del Dipartimento di Scienze umane, mercoledì 8 maggio 2013 ore 16.00-

Mercoledì 8 maggio 2013 alle ore 16,00 nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze umane dell’Ateneo, sarà presentato il volume dal titolo Formazione e apprendimento in situazioni di emergenza e di post-emergenza di Maria Vittoria Isidori e Alessandro Vaccarelli con prefazione di Gaetano Domenici, edito da Armando editore, Roma, 2012.

Il libro, che nella sua prima parte evidenzia l’importanza dell’intervento  educativo – didattico sui fronti della prevenzione, dell’attivazione dei comportamenti resilienti, delle forme di ricomposizione socioculturale, della resistenza degli individui e delle comunità rispetto a tutte quelle condizioni avverse che le catastrofi producono, nella seconda parte riporta una ricerca effettuata nell’Ateneo aquilano, volta ad indagare come e quanto il terremoto e il post-terremoto abbiano influito sulle attività di studio e di apprendimento, sulle condizioni di vita, sulle progettualità future degli studenti.

L’indagine conoscitiva – parte di una più ampia attività di ricerca internazionale sulla pedagogia e la didattica nelle condizioni di crisi, realizzata dal gruppo di studiosi R. Frasca, M.V. Isidori e A. Vaccarelli  – dal titolo ‘Qualità della vita, motivazioni allo studio e carriera accademica degli studenti dell’Università dell’Aquila nel post-emergenza’, è stata realizzata, in collaborazione con l’Amministrazione provinciale dell’Aquila, a due anni dal sisma del 2009.  Essa ha come oggetto di analisi gli effetti della catastrofe sulle condizioni e sulla qualità di vita degli studenti, sulla loro attività di studio e di formazione, sulle strutture universitarie, sull’organizzazione dell’attività didattica e sui servizi del nostro Ateneo.

Lo studio sugli studenti dell’Ateneo dell’Aquila nel post-emergenza potrà proporsi come strumento analitico-critico per ulteriori interventi progettuali. Obiettivo del volume è quello di formulare e ipotizzare future proposte o azioni atte a migliorare la qualità dello studio e della vita, ad affrontare eventuali criticità emerse a seguito del sisma,  ad ottimizzare le diverse e numerose offerte di qualità già esistenti nella nostra Università.

Note biobibliografiche degli autori

Maria Vittoria Isidori  è ricercatrice confermata presso l’Università dell’Aquila dove insegna Didattica Generale, Didattica Speciale, Didattica applicata al recupero e all’integrazione. Tra le numerose pubblicazioni, che ripercorrono i temi di ricerca dell’Autrice, si segnalano: Formare in Europa. Sviluppo di un modello pedagogico-didattico per interpretare l’europrogettazione (Pisa, 2006); Il dibattito europeo sull’educazione e sull’istruzione (Pisa, 2009); Educatamente con l’emergenza (Roma, 2011).

Alessandro Vaccarelli è docente di Pedagogia generale, Pedagogia interculturale, Pedagogia della cooperazione sociale e internazionale presso l’Università dell’Aquila. Oltre ad una produzione scientifica orientata sui temi dell’interculturalismo, dal 2009 si occupa anche dello studio delle situazioni di emergenza e di post-emergenza. Al suo attivo ha numerose pubblicazioni, tra cui si segnalano: Dal razzismo al dialogo interculturale (Pisa, 2008); Immigrati e italiani dopo il terremoto nel territorio aquilano (L’Aquila, 2010).

Google+
© Riproduzione Riservata