• Google+
  • Commenta
20 giugno 2013

Poliba. XXIII° Mostra di Architettura e Disegno Industriale del Poliba

Politecnico di BARIXXIII° Mostra di Architettura e Disegno Industriale del Poliba.. Il coinvolgimento di studenti e docenti in uno dei momenti più significativi dell’anno accademico

Più di 450 studenti coinvolti direttamente; innumerevoli proposte progettuali, esposte in appositi spazi (gallerie “Brunelleschi”, “Schinkel” e “Delorme”) del Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura (ex Facoltà di Architettura–campus universitario), provenienti dai laboratori di Progettazione architettonica, restauro, costruzione, urbanistica, geometria descrittiva, disegno e rilievo, dei corsi di laurea in Architettura e Disegno Industriale del Poliba, hanno dato vigore e coinvolgimento alla  XXIII° mostra annuale didattica, aperta al pubblico (ore 9:00-18:00) fino al 22 giugno prossimo.

In essa sono raccolti ed esposti i progetti che rappresentano meglio la sintesi del relativo corso, metodi e temi. Insomma essa vuol anche essere uno spaccato che consente, anche al semplice visitatore, di conoscere, attraverso il progetto e soluzioni, come si diventa futuro architetto o designer.

“La mostra – dice il Direttore del Dipartimento e responsabile della Mostra Poliba, prof. Claudio D’Amato Guerrieri – rappresenta il tradizionale confronto che gli allievi svolgono fra loro al termine delle lezioni, e sintetizza uno dei momenti più significativi dell’anno accademico. In mostra infatti, sono esposti tutti gli elaborati dei corsi progettuali e di applicazione.”

Intanto oggi, 20 giugno, alle ore 15:30, in occasione della mostra annuale, i Professori Franco Purini e Laura Thermes terranno la conferenza: “Le forme del tema: percorsi nell’architettura fra lingua e linguaggio”, nell’aula magna “Domus Sapientiae” del Dipartimento Poliba.

Franco Purini  (Isola del Liri, 9 novembre 1941), è un architetto, saggista e Ordinario di Composizione Architettonica. Ha studiato architettura a Roma con Ludovico Quaroni laureandosi nel 1971 e frequentando assiduamente gli ambienti degli artisti Franco Libertucci, Achille Perilli e Lorenzo Taiuti. Docente presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Dal 2003 insegna presso la Facoltà di Architettura della Sapienza di Roma. Per i meriti conseguiti nell’ambito della sua attività professionale è stato eletto Accademico Corrispondente dall’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze. Nel 1966 ha inizio una lunga collaborazione a Roma con la moglie Laura Thermes, con cui parteciperà sia alla Biennale di Venezia che alla Triennale di Milano. Nel 1980 è infatti uno degli architetti chiamati da Paolo Portoghesi alla Biennale di Venezia per partecipare all’installazione “Strada Novissima”, che diverrà manifesto dell’Architettura postmoderna.

Google+
© Riproduzione Riservata