• Google+
  • Commenta
2 luglio 2013

Ricerca Epilessia Unimore. Premi Lega Italiana contro epilessia

Ricerca Epilessia
Ricerca Epilessia

Ricerca Epilessia

Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA – Premi Lega Italiana per la ricerca Epilessia.

Ancora due giovani ricercatori dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si aggiudicano per i loro contributi importanti riconoscimenti scientifici nazionali per la ricerca Epilessia.

Al recente congresso della Lega Italiana contro Epilessia la dott. ssa Anna Elisabetta Vaudano si è aggiudicata il “Premio Gian Carlo Muscas” per il miglior articolo scientifico pubblicato nell’anno 2012 e la dott. ssa Laura Mirandola si è meritata, invece, uno dei premi riservati a contributi scientifici di giovani ricercatori.

Due giovani collaboratori del Centro per le Epilessie del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metabolismo e Neuroscienze dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia hanno ricevuto importanti riconoscimenti scientifici nel corso del recente 36° Congresso Nazionale della Lega Italiana contro Epilessia (LICE), tenutosi nei giorni scorsi a Roma.

La assegnista di ricerca dott.ssa Anna Elisabetta Vaudano, in particolare, ha ricevuto il “Premio Gian Carlo Muscas” per il miglior articolo scientifico pubblicato nell’anno 2012 su riviste internazionali indicizzate da un ricercatore under 40, mentre la specializzanda in Neurologia dott.ssa Laura Mirandola si è meritata uno dei premi riservati a contributi scientifici di giovani ricercatori.

Unimore e la ricerca epilessia

Entrambe le vincitrici fanno parte di un gruppo di lavoro, coordinato dal dott. Stefano Meletti, ricercatore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, di cui fanno parte, oltre a Vaudano e Mirandola, un neuropsicologo, un dottorando in neuroscienze, un tecnico di neuro fisiopatologia e un ingegnere, che si occupa di Risonanza Magnetica Funzionale e delle sue applicazioni allo studio delle epilessie. In particolare i ricercatori modenesi, operanti presso Centro per le Epilessie nel Nuovo Ospedale Sant’Agostino Estense di Baggiovara di Modena, una struttura che ha potuto godere di cospicui finanziamenti erogati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e dal Ministero della Salute per la sua attività, si effettuano coregistrazioni dell’elettroencefalogramma (EEG) e della risonanza magnetica funzionale (fMRI) con lo scopo di individuare i generatori cerebrali delle crisi epilettiche o delle anomalie elettroencefalografiche intercritiche.

Attualmente – fa presente il dott. Stefano Meletti dell’Università degli studi Modena e Reggio Emilia – siamo uno dei pochi centri in Italia che può fornire questa metodica di indagine non invasiva che permette di migliorare le conoscenze riguardo alla patogenesi del disordine epilettico nei pazienti affetti”.

Laura Mirandola

Nata a Mantova il 05/09/1984. Nel 2009 si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna con voto 110/110 e lode, con tesi di ricerca in Neurologia effettuata presso “Epilepsy Research Centre” di Melbourne (Australia). Attualmente medico in formazione specialistica in Neurologia presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Principali argomenti di ricerca: RMN funzionale applicata alla epilessia, epilessia farmaco-resistente.

Anna Elisabetta Vaudano

Nata a La Spezia (SP) il 23/03/1978 nel 2002 si laurea in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi di Torino, voto 110/110 e lode con una tesi su Risonanza Magnetica Funzionale e Epilessia. Nel 2007 consegue la specializzazione in Neurologia all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, voto 70/70 e lode. Titolo della tesi: “Studio Multimodale in pazienti con Epilessia Generalizzata Primaria: definizione dei sistemi e del network talamo-corticale sottesi alle scariche generalizzate di Punta-Onda”, in collaborazione con Institute of Neurology, University College London (UCL), UK. Dal gennaio 2007 è EFNS fellowship (12 mesi) presso il Department of Clinical and Experimental Epilepsy, UCL, London, UK, progetto di ricerca: “Ictal EEG/fMRI study of absences in a population of patients with newly diagnosed idiopathic generalized epilepsy” e nel 2010 consegue il Dottorato di Ricerca in Neuroscienze Sperimentali e Cliniche, Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Progetto di ricerca: Applicazioni dell’effective connectivity su dati fMRI in epilessia, supervisori Dr. A.T. Giallonardo, Prof. L. Lemieux (UCL). Da aprile 2009 è Honorary Research Associate presso UCL, Institute of Neurology, Londra, UK e dall’aprile 2012 è Post-Doc position all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, su un progetto di ricerca: “Localizzazione dei networks epilettogeni attraverso la co-registrazione simultanea di EEG e risonanza magnetica funzionale (fMRI)”, di cui è supervisore Dr. S. Meletti. Nella sua attività di ricerca, Dr. Vaudano si è focalizzata principalmente alle applicazioni delle neuroimmagini funzionali, in particolare della coregistrazione EEG e fMRI in epilessia. Oggetto di studio sono algoritmi di analisi di connettività a partire dai dati fMRI in pazienti con epilessia. Dr. Vaudano ha presentato i suoi lavori presso congressi nazionali ed internazionali e ha pubblicato i risultati delle sue ricerche su riviste internazionali indicizzate. H-Index:8 (Scopus).

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy