• Google+
  • Commenta
30 luglio 2013

Unibz. Inaugurato IDT 2013 all’Unibz

Libera Università di BOLZANO – 2.684: questo il numero di docenti di lingua tedesca giunti a Bolzano da ogni angolo del mondo per incontrarsi alla quindicesima edizione di IDT Unibz, il convegno internazionale appunto degli insegnanti di questo idioma. “Mi fa piacere condividere con i docenti provenienti da 110 diversi paesi qui presenti le esperienze finora maturate e contribuire con fiducia al futuro sviluppo delle nostre professionalità.” Con queste parole il prof. Hans Drumbl, presidente del convegno 2013, ha accolto gli ospiti presenti questa mattina all’Auditorium di Bolzano.

I partecipanti di ben 110 nazionalità provenienti da tutti i continenti si confronteranno fino a sabato su temi quali le migliori modalità per trasmettere la conoscenza della lingua tedesca all’interno delle diverse culture in un contesto in cui prenderanno parola i migliori esperti in questo campo, come i docenti che presenteranno i propri progetti didattici e i risultati delle ricerche effettuate. Tra 10 tavole rotonde, 50 sezioni didattiche, 39 conferenze e workshop sarà possibile lanciare uno sguardo esteso sulle differenze e i confini regionali della lingua, accompagnati da un nutrito programma culturale che offre letture, concerti e proiezioni serali di film.

“Deutsch von innen, deutsch von außen“ così recita il motto dell’evento che nel considerare questo idioma nella sua dimensione interna ed esterna quest’anno affronta il tema del “tedesco come lingua straniera, della seconda lingua e come lingua madre”. Nella particolare costellazione attuale per molti giovani l’apprendimento della lingua tedesca e il contatto con la cultura dei paesi in cui si parla questa lingua, non solo in Europa viene vissuto come nuovo obiettivo e speranza di riuscita. Nel suo saluto il rettore prof. Walter Lorenz ha portato ad esempio la Unibz, un ateneo che fa forza sulla capacità professionale di mediazione linguistica.

Le attività del convegno Unibz occupano diversi spazi bolzanini: oltre all‘università e ad Eurac, il Centro Trevi, la Camera di Commercio di Bolzano, il Museo Mercantile, le scuole superiori H. Kunter e Galileo Galilei, il Kolpinghaus, il Rainerum, il Museion, la Sparkasse Academy, il Municipio, il Centro Pastorale per concludere con Castel Mareccio.

Alla odierna cerimonia di inaugurazione della manifestazione hanno partecipato il prof. Hans Drumbl, presidente del convegno 2013, l’assessora provinciale Sabina Kasslatter Mur, il rettore Unibz prof. Walter Lorenz, il presidente dell’Eurac Werner Stuflesser, il console onorario della Repubblica di Germania per il Trentino-Alto Adige Gerhard Brandstätter e l’assessora regionale Matha Stocker, a loro volta seguiti da interventi da parte di Hans-Ulrich Seidt (Ministero degli Affari Esteri – Germania), Hanspeter Huber (Ministero per l’Istruzione – Austria), Marino Cuenat (console generale vicario – Svizzera) e Lorenz Jehle (rappresentante del principato del Lichtenstein). La prolusione sulle canzoni di Walter von der Vogelweide è stata tenuta dal prof. Hans Moser, ex rettore dell’Università di Innsbruck, mentre la prof. Marianne Hepp, presidente di IDV (Internationale Deutschlehrervereinigung – Associazione internazionale dei docenti di tedesco) ha affrontato il tema del contatto diretto con la lingua e la cultura del luogo che ospita la manifestazione, l’Alto Adige appunto.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy