• Google+
  • Commenta
26 settembre 2013

Concorso Fotografico Arte o Scienza? Immagini dalla Ricerca

Mostra fotografica Oltre la Pietra

Università degli Studi di TRIESTE – Science Centre Immaginario Scientifico il museo della scienza interattivo e multimediale del Friuli Venezia Giulia

Concorso Fotografia

Concorso Fotografia

Concorso fotografico “Arte o Scienza Immagini dalla ricerca”

La premiazione delle più belle foto che raccontano la scienza in modo artistico
Venerdì 27 settembre alla Notte dei Ricercatori verranno premiate le opere vincitrici dell’edizione 2013 del concorso fotografico “
Arte o Scienza?”.

Record di partecipanti a livello nazione: la maggior parte sono donne 87 opere pervenute, 30 autori diverse da 14 province italiane: questi i numeri della partecipazione al concorso fotografico “Arte o Scienza? Immagini dalla Ricerca”, la cui premiazione ufficiale si terrà venerdì 27 settembre in Piazza Unità d’Italia nell’ambito della Notte dei Ricercatori, presso lo stand dell’Immaginario Scientifico. Alle tre migliori opere verrà consegnato un riconoscimento, mentre al vincitore assoluto spetterà il premio in denaro di 500,00 euro.

Inoltre, la commissione giudicatrice ha selezionato 31 opere, realizzate da 22 autori, che saranno stampate su supporto rigido ed esposte nella centralissima Piazza Unità d’Italia a Trieste dal 27 al 29 settembre, in occasione delle manifestazioni La Notte dei Ricercatori e TriesteNext.

Delle 31 opere selezionate, fra l’altro, le migliori 13 sono già visibili lungo le strade di Trieste, riprodotte su manifesti formato 6×3 metri, dove resteranno fino al 6 ottobre.

Nato con l’intento di premiare le immagini prodotte nell’ambito della ricerca scientifica alle quali possa essere attribuito anche un valore artistico, il concorso – organizzato da Università di Trieste e Immaginario Scientifico, con la collaborazione del Comitato per la Promozione delle Neuroscienze e dal centro BRAIN, con il prezioso supporto della Società Italiana delle Neuroscienze – giunge quest’anno alla quarta edizione e ha visto un forte incremento nella partecipazione, soprattutto per quanto riguarda il territorio di provenienza dei partecipanti, che si è esteso a livello nazionale: 10 sono state le candidature arrivate da Trieste, 3 da Gorizia e 1 da Udine. Dal triveneto arrivano 4 candidature (1 da Venezia, 1 da Padova e 2 da Verona), 1 autore da Trento e poi ben 3 da Milano. Gli altri candidati arrivano da Firenze, Pisa, Genova, 2 da Roma, 2 da L’Aquila e 1 da Sassari.

Un altro dato di grande rilievo di questa edizione è che le “quote rosa” superano di molto la presenza maschile: dei 30 autori partecipanti al concorso infatti, 20 sono donne, e delle 87 opere inviate il 60 % è di autore femminile. Fra le 31 opere selezionate per la mostra il 71% sono realizzate da donne, mentre delle 13 opere che saranno affisse sui manifesti giganti infine, 8 sono realizzate da donne.

Ciò che emerge dall’ampia partecipazione al concorso è che sembra essere sempre più sottile la linea che divide la scienza dall’arte, dalla poesia, dalla fantasia. Chi l’ha detto infatti che la ricerca scientifica è solo fatta di freddi microscopi, camici bianchi e sterili strumenti? Sia per la naturale eleganza e per l’equilibrio delle forme che possono venire osservate su tutte le scale del cosmo, sia per il bisogno di bellezza proprio dell’essere umano che si dedica alla scienza e che usa le immagini per comunicare i risultati delle sue ricerche, le figure scientifiche hanno da sempre avuto un alto valore artistico. Questo è proprio l’aspetto che il concorso Arte o Scienza si propone di mettere in luce e che sempre più scienziati e ricercatori sembrano cogliere e condividere.

Gli autori le cui opere affisse sui manifesti e poi esposte in Piazza Unità d’Italia sono:

  • Antonella Bandiera (Università di Trieste, Dipartimento di Scienze della Vita)
  • Andrea Baucon (Università di Milano)
  • Luciano Manuel Carriero (Università di Roma-La Sapienza)
  • Bernardo Cesare (Università di Padova, Dipartimento di Geoscienze)
  • Loredana Cristiano (Università dell’Aquila)
  • Andrea Lausi (Elettra-Sincrotrone Trieste)
  • Marika Maggia (Università di Trento, CIBIO-Centre for Integrative Biology)
  • Chiara Manfrin (Università di Trieste)
  • Valeria Pontelli (Università di Verona)
  • Elisa Ren (Università di Trieste, Dipartimento di Scienze della Vita)
  • Joanna Szczurkowska (Istituto Italiano di Tecnologia di Genova)

Gli altri autori le cui opere saranno esposte in Piazza Unità d’Italia sono:

  • Anna Letizia Allegra (European Laboratory for Non-Linear Spectroscopy – Firenze)
  • Cinzia Chiandetti (Università di Trento, CIMeC-Centro Mente e Cervello)
  • Lidia Cova (IRCCS – Istituto Auxologico Italiano di Milano)
  • Alessia Fidoamore (Università dell’Aquila)
  • Stefano Filacorda (Universtià di Udine, Dipartimento di Scienze agrarie ed ambientali)
  • Valerio Magnaghi (Università degli Studi di Milano)
  • Valentina Melica (Marine Biology Station, Pirano)
  • Alice Montagner (Università di Trieste)
  • Angela Saba (Università di Sassari)
  • Valentina Zannier (IOM-CNR Area Science Park Basovizza, Trieste)
  • Valeria Flavia Zorzin (Università di Trieste)
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy