• Google+
  • Commenta
1 ottobre 2013

Associazione Culturale di Camerino. Mostra a Camerino su Jerome Lejeune: Sindrome Down

Mostra a Camerino su Jerome Lejeune, il genetista che scoprì la causa della sindrome di down

Sindrome Down

Sindrome Down

L’Associazione Culturale di Camerino inaugurerà, giovedì 3 ottobre  alle ore 18.30 presso la sala Betti del Palazzo Ducale di Camerino, una mostra sul genetista francese Jérôme Lejeune, scopritore della causa della Sindrome di Down, oggi ritenuto il padre della genetica moderna.

All’inaugurazione della mostra dell’Associazione Culturale di Camerino, intitolata: “Cos’è l’uomo perchè te ne ricordi? Genetica e natura umana nello sguardo di Jerome Lejeune”, interverrà Pierluigi Strippoli, Professore Associato di Biologia Applicata e Responsabile del Laboratorio di Genomica del Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna.

Oltre ad essere una figura di altissimo rilievo in ambito scientifico, Jerome Lejeune è stato prima di tutto un uomo, con uno sguardo eccezionale su tutti i suoi piccoli malati: infatti a una fiducia nella ricerca scientifica ha unito sempre un profondo amore per l’uomo.

Il Presidente dell’Associazione Culturale di Camerino, Francesca Borghetti, sostiene “Il suo sguardo e la sua attenzione all’altro ci hanno  colpito tanto da voler riproporre la sua persona, attraverso la mostra.”

La mostra, realizzata grazie ai fondi messi a disposizione dall’Università di Camerino per le associazioni studentesche,  rimarrà esposta dal 3 al 9 Ottobre 2013 presso i locali della Biblioteca di Giurisprudenza  e sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, Sabato pomeriggio e Domenica esclusi.

Sarà inoltre possibile prenotare visite guidate mandando una mail all’indirizzo dell’Associazione Culturale di Camerino:associazioneculturalecamerino@gmail.com

L’ingresso alla mostra dell’Associazione Culturale di Camerino e le visite sono gratuiti! Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare!

Google+
© Riproduzione Riservata