• Google+
  • Commenta
15 ottobre 2013

Università di Camerino. Unicam e Regione Marche sulla Fesr

Università di CAMERINO – Università di Camerino e Regione Marche insieme per un evento sulla programmazione del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014-2020

Tavola Rotonda Unicam

Tavola Rotonda Unicam

L’Università di Camerino
ospiterà giovedì 17 ottobre 2013 , a partire dalle ore 9.30, presso la Sala della Muta del Palazzo ducale, l’incontro “Una Regione intelligente, sostenibile e inclusiva.

Confronto-dibattito all’Università di Camerino sul futuro delle Marche”, il secondo appuntamento del percorso partecipato con il partenariato locale per acquisire indicazioni e condividere le linee della programmazione 2014-2020 del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nelle Marche.

Voluto con forza dall’Assessore regionale alle Politiche Comunitarie Paola Giorgi, e inaugurato con l’evento del 18 luglio 2013, il percorso prevede un secondo appuntamento pubblico che la Regione Marche organizza in collaborazione con l’Università di Camerino.

Obiettivo dell’evento dell’Università di Camerino è di mettere a fuoco, con l’ausilio e il contributo di docenti, esperti e rappresentanti istituzionali, le azioni e gli interventi su un panel di temi che la Regione ritieni prioritari per il suo Programma Operativo, nell’ambito degli obiettivi tematici europei.

“Sono davvero soddisfatto  – ha dichiarato il Rettore dell’Università di Camerino Flavio Corradini – di poter ospitare questo incontro nel nostro Ateneo, appuntamento molto importante per il futuro dei nostri territori. E’ necessario infatti organizzarci e fare rete per essere pronti ad un accesso efficace alle risorse comunitarie ed incontri come questo rappresentano un’ottima opportunità per essere il più informati possibile”.

I temi ritenuti strategici sono divisi in quattro workshop paralleli, ciascuno moderato e facilitato da due esperti, uno dell’Università di Camerino ed uno della Regione Marche sui seguenti temi: Ricerca, sviluppo tecnologico, innovazione, competitività e internazionalizzazione delle PMI; Agenda digitale; Energia e mobilità sostenibile, rischi ambientali; Attrattività turistica e valorizzazione delle risorse culturali nelle aree rurali.

Le conclusioni della giornata saranno affidate all’assessore alle Politiche Comunitarie della Regione Marche Paola Giorgi.

Google+
© Riproduzione Riservata