• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2013

Università di Udine. Francesco Marangon dell’Uniud eletto presidente Sidea

Università di UDINE – Francesco Marangon dell’Università di Udine eletto presidente della società italiana di economia agraria (sidea)

«Importante rafforzare il ruolo dell’economia agraria nel sistema agroalimentare, in vista della nuova Politica agricola comune 2014-20»

Francesco Marangon, ordinario del Dipartimento di scienze economiche e statistiche dell’Università di Udine, è il nuovo presidente eletto per il prossimo triennio dalla Società Italiana di Economica Agraria (Sidea). Costituita a Bologna nel 1961, Sidea promuove e coordina lo studio dei problemi economici in agricoltura, riunendo docenti, ricercatori, operatori pubblici e privati che in vario modo sono legati ai temi dell’economia agraria.

«Onorato per questo prestigioso ruolo, affronto il nuovo impegno – dice Francesco Marangon dell’Università di Udine – con senso di responsabilità in una fase molto delicata della storia universitaria italiana. E proprio mentre le istituzioni comunitarie stanno approvando definitivamente la nuova Politica agricola comune 2014-2020, ritengo sia necessario rafforzare il protagonismo dell’economia agraria all’interno del sistema agroalimentare e del mondo rurale, a livello nazione e internazionale. Penso sia anche importante poter contribuire a rivitalizzare il ruolo culturale della Sidea sia in campo accademico che nelle connessioni con il tessuto istituzionale, politico, sindacale e sociale».

Francesco Marangon è dal 2003 ordinario di Economia ed Estimo Rurale, da alcuni anni insegna Economia ambientale all’Università di Udine. Le principali aree di ricerca di cui si occupa riguardano: l’analisi economica delle attività agro-forestali sia a livello aziendale che territoriale; le politiche agrarie comunitarie, nazionali e regionali; la ricaduta locale delle politiche agro-ambientali comunitarie; le tecniche di analisi multicriteriale nella definizione delle relazioni conflittuali tra obiettivi economici ed ambientali nelle aziende agricole; la pianificazione e la gestione delle aree naturali protette mediante l’approfondimento dei metodi monetari di costruzione della domanda ricreativa; la valutazione monetaria del danno ambientale con particolare riferimento alle risorse forestali; la valutazione economica delle tecnologie biologiche nella depurazione delle acque.

Marangon è stato dapprima ricercatore all’Università di Udine, dal 1990 al 1992, presso il gruppo di discipline Economia e Politica agraria. Nel biennio successivo è stato docente di Estimo rurale all’Università di Ancona. Rientrato a Udine nel 1993, è stato docente di Economia dell’ambiente e agro-forestale ed ha maturato esperienze di insegnamento anche in altre università italiane e straniere, tra le quali l’Università di Nova Gorica in Slovenia.

Google+
© Riproduzione Riservata