• Google+
  • Commenta
7 dicembre 2013

Carrozza sfuggente per studenti: Il Ministro Carrozza non si presenta a Lecce

“La Carrozza sfugge al confronto e alle contestazioni” – Dichiara l’associazione Link Lecce –

Carrozza Miur e Rettori

Carrozza Miur e Rettori

Dopo la conferma che il Ministro all’Istruzione Carrozza non si presenterà a Lecce, intervengo gli studenti e sono duri i toni per il mancato intervento di Carrozza.

“Apprendiamo che la Ministra Carrozza, che sarebbe dovuta venire a Lecce domani, non si presenterà.” – dice Link Lecce –

“È l’ennesima volta che la Ministra Carrrozza boicotta gli incontri al Sud d’Italia, anche lo scorso 28 Novembre ha rifiutato di incontrare a Napoli i Rettori delle Università meridionali sulla questione del Decreto Punti Organico ed oggi ha rifiutato di partecipare all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Roma Tor Vergata, dove gli studenti stavano preparando una contestazione.”

“La Ministra Carrozza ha paura delle contestazioni e rifiuta di ascoltare la voce degli studenti che hanno ormai svelato il progetto politico che emerge da queste riforme. Con i suoi provvedimenti, infatti, conferma il taglio lineare dei finanziamenti alle Università, il blocco del turn over, il taglio del fondo per il diritto allo studio e la sperequazione nella distribuzione dei punti organico. La conseguenza è la creazione di un sistema universitario d’élite, basato sulla netta distinzione tra Atenei d’eccellenza super-finanziati che avranno la possibilità di crescere investendo su didattica e ricerca e Atenei di serie B sotto-finanziati che potranno offrire una pessima qualità della didattica e in cui non sarà possibile fare ricerca. Questi provvedimenti danneggiano pesantemente un contesto economicamente svantaggiato come quello del Mezzogiorno, in cui il ruolo degli atenei è fondamentale e la loro chiusura configurerebbe un colpo definitivo per i livelli occupazionali, causando un impoverimento sociale del territorio e costringendo migliaia di studenti che vorrebbero studiare nella propria terra ad emigrare verso gli atenei del Nord d’Italia o ad abbandonare gli studi. ”  

– Continua Link Lecce – “Questa vicenda non è che la dimostrazione della realtà del nostro slogan presente in scuole e università “La nostra generazione non è muta, è la politica ad essere sorda”. 

“Ancora una volta abbiamo un Governo sordo, che non vuole confrontarsi con le esigenze delle giovani studentesse e studenti. Il Governo ha l’obbligo di fornire risposte concrete agli studenti e prima o poi anche la Carrozza dovrà dare conto alle nostre contestazioni. – Conclude Link Lecce –

Google+
© Riproduzione Riservata