• Google+
  • Commenta
20 dicembre 2013

Università degli Studi di Trento: premi per le tesi di laurea in Bioetica e Biodiritto

Università degli Studi di TRENTO  – La cerimonia si è svolta oggi a Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Trento.

Il Comitato etico per la sperimentazione con l’essere vivente dell’Università degli Studi di Trento bandisce ogni anno una selezione per sensibilizzare gli studenti a problematiche etiche

Linda Omobono, Matilde Pollio (in collegamento skype da Berlino), Enrico De Beni, Paola Ghiraldini, Federico Pomarolli, Roberta Bianca Scabelli ed Edda Mariaelisa Turla sono i sette premiati dal Comitato etico per la sperimentazione con l’essere vivente dell’Università degli Studi di Trento per le loro tesi di laurea sui temi della Bioetica e del Biodiritto. La cerimonia si è svolta questa mattina a Trento nella Sala conferenze del Dipartimento “Facoltà di Giurisprudenza” di via Rosmini.

Ha introdotto e moderato l’incontro Carlo Casonato, vice-presidente del Comitato etico per la sperimentazione con l’essere vivente dell’Università degli Studi di Trento e componente del Comitato nazionale per la Bioetica. Quindi è stata la volta della prolusione tenuta da Francesca Giardina, ordinario di Diritto privato all’Università degli Studi di Pisa, dal titolo “Le Direttive anticipate di trattamento”. Al termine si è svolta la premiazione. Loreta Rocchetti, presidente del Comitato etico per la sperimentazione con l’essere vivente, ha dato lettura delle motivazioni.

Il premio è stato creato nel 2010 con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti dell’Università degli Studi di Trento sulle problematiche etiche. Ogni anno il Comitato etico per la sperimentazione con l’essere vivente dell’Università bandisce una selezione per assegnare premi a tesi di laurea dedicate a Bioetica e Biodiritto. Il premio è finanziato da alcuni dei componenti del Comitato etico stesso. Quest’anno sono stati premiati sia i vincitori del bando 2012 sia i vincitori del bando 2013. Sono tutti laureati del Dipartimento “Facoltà di Giurisprudenza”. Di seguito l’elenco dei premiati.

Premio 2012 per tesi di laurea su tematiche di Bioetica e Biodiritto all’Università degli Studi di Trento

  • Primo premio: Linda Omobono con la tesi “Equity e decisioni giurisprudenziali nel fine vita: un’analisi comparata”.
  • Secondo premio: Matilde Pollio con la tesi “L’interruzione volontaria di gravidanza farmacologica: disciplina e criticità”.
  • Terzo premio: Enrico De Beni con la tesi “Il risarcimento del danno da nascita indesiderata”.

Premio 2013 per tesi di laurea su tematiche di Bioetica e Biodiritto all’Università degli Studi di Trento

  • Primo premio: Paola Ghiraldini con la tesi “Violazione del consenso informato e responsabilità penale del medico”.
  • Secondo premio: Federico Pomarolli con la tesi “Direttive anticipate di trattamento: analisi comparata fra Italia e Spagna”.
  • Terzo premio ex aequo: Roberta Bianca Scabelli con la tesi “La tutela del diritto alla salute del detenuto: analisi e criticità”; Edda Mariaelisa Turla con la tesi “Il rispetto della coscienza in alcune professioni medico-sanitarie: un’analisi di diritto costituzionale”.
Google+
© Riproduzione Riservata