• Google+
  • Commenta
7 dicembre 2013

Università di Sassari: Dottorandi di Ricerca Afghani all’Uniss

Università degli Studi di SASSARI – Tre Dottorandi di Ricerca afghani all’Università di Sassari. Il saluto del Magnifico Rettore dell’Università di Sassari Attilio Mastino

Università di Sassari

Università di Sassari

Si chiamano Mohammad Alam Ghoryar, Abdullah  Halim e Mohammad Osman Karimi: sono tre studenti afghani che si apprestano a concludere la scuola di Dottorato di Ricerca in “Scienze e biotecnologie dei Sistemi Agrari e Forestali e delle Produzioni alimentari” nell’Università di Sassari

Il 7 dicembre  il Rettore dell’Università di Sassari Attilio Mastino, ha voluto salutarli in una cerimonia di commiato alla quale ha presenziato anche il generale Manlio Scopigno, comandante della Brigata “Sassari”.

I dottorandi, ricercatori e assistant professor dell’Università di Herat (Facoltà d’Agraria), sono giunti  in Sardegna grazie a due borse di studio messe a disposizione dall’Ente Acque della Sardegna nell’ambito della propria attività di cooperazione internazionale, e a una borsa dell’Assessorato dell’Istruzione della Regione Sardegna.

I tre studiosi hanno frequentato la Scuola di dottorato a partire dal settembre 2010, dopo un periodo di ambientamento e apprendimento della lingua italiana. A fine ottobre 2013 hanno completato il loro ciclo formativo. Tutti e tre i dottorandi hanno seguito presso la sede di Sassari del Dipartimento di Agraria lezioni annuali comuni e specifiche per i rispettivi indirizzi, mentre le attività di ricerca si sono svolte in parte a Sassari, per il Dr. Alam Ghoryar e Dr. Osman Karimi, in parte a Nuoro, dove ha sede il Corso di Laurea in Scienze Forestali, per il Dr. Abdullah Halim. I tre studiosi hanno usufruito dell’esenzione dalle tasse da parte dell’Università e, dopo un periodo in cui sono stati alloggiati nelle strutture dell’ERSU, hanno usufruito, gratuitamente, degli alloggi della foresteria dell’Università di Sassari. La gestione dei fondi delle borse è stata invece a carico del Consorzio per la Promozione degli studi universitari di Nuoro.

Dopo l’esame finale, che si svolgerà a Sassari tra un paio di mesi, a marzo del prossimo anno il Magnifico Rettore dell’Università di Sassari professor Attilio Mastino, unitamente ai docenti tutor della Scuola, si recherà all’Università di Herat per proclamare Alam Ghoryar e Abdullah Halim Dottori di Ricerca in Scienze e biotecnologie dei Sistemi Agrari e Forestali e delle Produzioni alimentari, alla presenza del Comandante della Brigata Sassari, Generale Manlio Scopigno. Il Dr. Osman Karimi, che ha seguito lo stesso percorso dei suoi colleghi, conseguirà invece il Dottorato nel prossimo anno accademico poiché la sua ricerca richiede un ulteriore periodo di approfondimento. I docenti tutor sono stati Pier Paolo Roggero, Roberto Scotti, Nicola Macciotta e Gianni Battaccone.

La concessione delle borse di studio all’Università di Sassari è stata un’iniziativa dell’Ente Acque della Sardegna, sposata in pieno dall’Università di Sassari. Nell’ambito delle attività di cooperazione internazionale, previste dal proprio Statuto, l’Ente nel 2010 ha voluto contribuire alla realizzazione di un pozzo per la captazione delle acque per l’approvvigionamento idrico di un quartiere periferico di Herat, nel momento in cui la Brigata Sassari operava in Afghanistan.

Grazie alle facilitazioni concesse dallo Stato Maggiore della Difesa e dal Comando Operativo di Vertice Interforze, dalla Direzione generale della Cooperazione del Ministero degli Esteri e dell’Ambasciata d’Italia a Kabul, ma soprattutto del costante impegno della Brigata Sassari, è stato possibile ai dottorandi afghani recarsi almeno due volte l’anno nel loro paese, usufruendo dei voli militari.

L’esperienza di Alam Ghoryar, Abdullah  Halim e Mohammad Osman Karimi è un segno tangibile dell’impegno dell’Università di Sassari ‘El campo dell’internazionalizzazione: negli ultimi sei cicli delle scuole di dottorato, infatti, il numero degli studenti stranieri è quadruplicato, passando da 4 (nel 23° ciclo) a 20 (nel 28° ciclo). America Latina, estremo Oriente e Nord Africa sono le aree di provenienza prevalenti.

Alla cerimonia di saluto, che si è svolta sabato 7 dicembre in sala Milella in piazza Università, erano presenti, oltre ai tre dottorandi, il Magnifico Rettore dell’Università di Sassari Attilio Mastino, il comandante della Brigata Sassari generale Manlio Scopigno, i docenti Sergio Vacca, Tonino Spanu e Chiara Rosnati, il tenente colonnello Antonio Falco.

Google+
© Riproduzione Riservata