• Google+
  • Commenta
18 marzo 2014

Farmacista: ruolo del farmacista come operatore sanitario

Farmacista
Farmacista

Farmacista

Il ruolo del farmacista come operatore sanitario: ciclo di incontri formativi. I corsi di laurea di Farmacia si aprono al territorio

Il ruolo del farmacista come operatore sanitario è divenuto negli ultimi anni predominante rispetto a quello di semplice dispensatore farmaci, il che implica una sua più profonda conoscenza delle problematiche che il territorio gli va via via sottoponendo.

L’Università degli Studi di Trieste e l’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Trieste organizzano un corso di formazione riservato ai Farmacisti, nel quale saranno affrontati tre temi emergenti di crescente importanza.

In questa prima serie di incontri sul ruolo del farmacista verranno affrontati tre temi di forte attualità. Si comincia dalle patologie che le zecche possono trasmettere all’uomo; l’attualità di questo tema è legata sia all’aumento del numero delle zecche registrato negli ultimi anni, sia all’affacciarsi nella nostra Regione di patologie precedentemente confinate in altre aree.

Si passerà poi al sempre più diffuso problema dell’ipertensione, determinante fattore di rischio per le malattie cardiocircolatorie, la cui incidenza può essere ridotta da un efficace monitoraggio individuale; in tale monitoraggio il farmacista può esercitare un ruolo di primo piano nell’educazione del paziente, a sostegno di quello primario del medico.

Si termina il primo ciclo sul ruolo del farmacista con l’analisi di alcuni problemi che vari organismi marini possono causare all’uomo, dalle ustioni da meduse alle intossicazioni da frutti di mare contaminati da alghe tossiche.

La serata inaugurale al primo corso ECM avrà luogo domani, mercoledì 19 marzo alle ore 20.00 presso l’Aula 2A dell’Edificio H3 della sede centrale di Ateneo.

Per tale corso formativo sul ruolo del farmacista, in virtù delle tematiche che saranno affrontate, la partecipazione sarà aperta anche agli Studenti del 4° anno e ai Tirocinanti dei Corsi di Studi di Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutiche dell’Università.

Successivamente, il 26 marzo alle ore 17.30, la conferenza verrà ripetuta a livello divulgativo dallo stesso docente, con un incontro aperto al pubblico presso l’Aula Magna dell’ex-Scuola Interpreti di Via Filzi.

Google+
© Riproduzione Riservata