• Google+
  • Commenta
21 settembre 2014

Matricole Unimore Benvenute al Dipartimento di Comunicazione ed Economia

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – Benvenuto a matricole Unimore del Dipartimento di Comunicazione ed Economia

Inizio delle lezioni del nuovo anno accademico al Dipartimento di Comunicazione ed Economia dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

L’appuntamento per matricole e studenti dei corsi di laurea lunedì 22 settembre 2014 a Reggio Emilia.

Lunedì 22 settembre 2014, alle ore 12.00.
presso l’ Aula Magna “P. Manodori” del complesso universitario Palazzo Dossetti (viale Allegri 9) di Reggio Emilia, in occasione dell’avvio delle lezioni del nuovo anno accademico 2014-2015, si terrà il saluto alle matricole del Dipartimento di Comunicazione ed Economia dell’ Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Il programma per le matricole Unimore

L’incontro con le matricole Unimore prevede un saluto del prof. Sandro Rubichi, Vice Direttore del Dipartimento, e la presentazione dei principali servizi offerti agli studenti per illustrare a chi si appresta ad intraprendere il proprio percorso di laurea, l’organizzazione della didattica e i vari servizi offerti. Nell’occasione verranno presentati la biblioteca e la mediateca universitaria, l’ufficio orientamento, i servizi on-line e sarà allestito un corner per la distribuzione della Student Card a tutti gli studenti che hanno già ricevuto la conferma di immatricolazione.

Le associazioni studentesche offriranno inoltre una testimonianza sulle varie attività proposte e sulla vita sociale di Ateneo, mentre il Comune di Reggio Emilia presenterà i vantaggi della Carta Giovani.

“Nel dare il benvenuto agli studenti che affrontano la vita universitaria per la prima volta – dichiara il prof. Sandro Rubichi, Vice Direttore del Dipartimento di Comunicazione ed Economia – vorrei assicurare il nostro impegno nel garantire una formazione di qualità, articolata e aggiornata, nei singoli percorsi di laurea. Oltre a questo ci preme che l’Università sia percepita e vissuta come luogo culturale aperto e libero, ove esprimere anche il proprio pensiero critico.

Certo non stiamo attraversando un momento facile, ma noi vogliamo confermare elevati livelli di qualità a chi oggi intraprende un percorso di studi con noi”.


© Riproduzione Riservata