• Google+
  • Commenta
20 novembre 2014

Inclusione scolastica, convegno all’Università di Bolzano

Università di Bologna – A Bolzano il convegno nazionale sull’inclusione scolastica

“Valorizzare le differenze e personalizzare gli apprendimenti” è questo il titolo del terzo convegno nazionale sulla didattica e l’inclusione scolastica che si terrà nella Libera Università di Bolzano venerdì 28 e sabato 29 novembre prossimi. Organizzato dalla Facoltà di Scienze della Formazione, il convegno vede la partecipazione di esperti e docenti da tutta Italia.

Le iscrizioni si chiudono il 23 novembre.

Come fare in modo che tutti i bambini e i giovani trovino nella scuola un luogo che sappia aiutarli a crescere e a superare le criticità? Attraverso una didattica inclusiva, sensibile alle criticità e alle differenze – tutte, di provenienza culturale, sociale, di genere – e che sappia scoprirle, comprenderle, accoglierle, valorizzarle, utilizzarle e dare loro spazio in attività diversificate.

Inclusione scolastica nella ricerca dell’Università di Bolzano

L’inclusione scolastica è uno dei principali filoni di ricerca su cui lavorano i docenti della Facoltà di Scienze della Formazione di Bressanone, impegnati nella preparazione dei futuri insegnanti, e in particolare il prof. Dario Ianes, docente di Pedagogia dell’Inclusione presso la Facoltà di Scienze della Formazione, organizzatore del convegno del 28 e 29 novembre prossimi. L’obiettivo della due giorni di studio e di approfondimento è promuovere una riflessione che porti ad un miglioramento delle pratiche della didattica inclusiva. “Una didattica inclusiva è organizzata su pluralità di materiali, differenti attività, diversi ruoli, obiettivi, verifiche e valutazioni individualizzate e personalizzate: è una didattica aperta, flessibile e cooperativa. Una didattica dell’equità e dell’efficacia, in cui ognuno possa realizzare il massimo delle sue potenzialità in un ambiente di apprendimento accogliente e partecipato”, conclude il prof. Ianes. Per maggior dettagli sul programma del convegno, è possibile visitare la pagina web: Convegno.


© Riproduzione Riservata