• Google+
  • Commenta
19 gennaio 2015

Cà Foscari: minori non accompagnati, tra formazione e integrazione

Studenti minori

Università “Cà Foscari” di Venezia – Convegno Minori Stranieri Non Accompagnati. Accoglienza, Formazione, Integrazione 23 gennaio 2015, ore 9.30 – 18.00 Aula Magna Silvio Trentin, Ca’ Dolfin Università Ca’ Foscari Venezia

Studenti minori

Studenti minori

Esperti a confronto sui minori non accompagnati: tra formazione e integrazione. I dati del Ministero segnalano 14.243 minori presenti in Italia

Si terrà il prossimo 23 gennaio nell’Aula Magna di Ca’ Dolfin dell’Università Ca’ Foscari un convegno che intende analizzare il fenomeno migratorio dei minori stranieri non accompagnati, promosso da CISRE (Centro Internazionale di Studi sulla Ricerca Educativa) del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali di Ca’ Foscari, Ca’ Foscari Alumni e Commissione Pari Opportunità della Regione Veneto.

La giornata di studio vuole approfondire la conoscenza di un fenomeno migratorio, quello dei minori stranieri non accompagnati, che non può essere più considerato d’emergenza, ma come parte della nostra società e della futura cittadinanza.

I Dati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali indicano 14.243 minori stranieri non accompagnati presenti in Italia a dicembre 2014, di cui 3707 risultano irreperibili. Sono per la gran parte maschi (il 94,5%) e intorno ai 17 anni di età, quindi prossimi alla maggiore età. I paesi di maggior provenienza sono: Egitto (23,3%), Eritrea, (12,4 %) Gambia (10,5%), Somalia (10,4%), Albania (9,9%), Bangladesh (5,8%). Le regioni italiane che accolgono maggiormente i MSNA sono Sicilia, Puglia e Calabria seguite dalla Lombardia. Molti di loro si spostano al Nord, perché vengono attratti dalle maggiori prospettive di lavoro.

L’obbiettivo del convegno è quello di cercare assieme a vari esperti del mondo accademico e istituzionale di analizzare questa realtà e di trovare delle possibili risposte formative che sappiano conciliare l’accoglienza con l’integrazione, in una società sempre più cosmopolita.

Parteciperanno protagonisti di primo piano del mondo istituzionale e accademico (Regione Veneto, ANCI, UNHCR, UNICEF), oltre a portare le esperienze dirette di operatori del settore.

Google+
© Riproduzione Riservata